Rapidshare vince contro i domini tarocchi


Rapidshare aveva depositato molte controversie al WIPO  (World Intellectual Property Organization) contro siti che abusavano del suo marchio, colpevoli anche di concorrenza sleale ed ora ha riportato una vittoria prendendo il controllo di molti di questi domini , ma in alcuni casi però non gli è stato riconosciuto l’abuso da parte dei siti.

Già L’ex CEO di Rapidshare Bobby Chang in una lettera all’industria dell’intrattenimento, oltre ad offrire la collaborazione da parte del sito nel perseguire e bloccare gli utenti che caricavano materiale illegale, aveva avvertito che Rapidshare intendeva anche perseguire i siti di terze parti che utilizzavano il marchio Rapidshare per promuovere od incoraggiare la violazione di Copy-right.

Sembrerebbe che il WIPO abbia dato ragione a Rapidshare e che il sito sia riuscito a prendere il controllo di oltre due dozzine di domini con il nome Rapidshare da qualche parte nell’url.

Forse la voglia di bloccare i siti che incoraggiano la violazione del copy-right, ma che sono anche concorrenti, l’ha portato ad agire oltre l’abuso del marchio, ma in tal caso sono necessari altri tipi di iniziative legali.

Continua: Germania: Rapidshare vince ancora