Tracce dell'esame di maturità via e-mail.

lettera

Sembra proprio così. A partire dal corrente anno scolastico le tracce delle prime due prove scritte degli esami di maturità saranno inviate dal Ministero alle scuole via e-mail e non più attraverso la posta ordinaria. Niente più buste da aprire insomma, niente più brividi d’attesa dal sapore ormai troppo romantico, solo una e-mail (quasi certamente criptata a prova di bomba) da stampare in segreteria e portare in sede d’esame.
Con molta probabilità, una decisione così radicale non è scaturita da una semplice volontà di mettersi al passo con i tempi, ma da una semplice valutazione economica: invece di inviare migliaia di buste con altre migliaia di fogli in giro per l’Italia e con tanto di scorte armate, il Ministero invierà una e-mail ad ogni scuola risparmiando così sulla carta e sulle forze dell’ordine.

Nel mese di maggio saranno fatte le prime prove per testare l’efficienza e la non attaccabilità di questo nuovo sistema.

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica