Tra Einstein ed i neutrini…

einstein

Velocità della luce ed oltre… o c’è un’altra dimensione?
Cosa è successo, insomma, da quella notizia che ha lasciato tutti i fisici e gli scienziati a bocca aperta? Dalla diramazione della notizia sono stati pubblicati innumerevoli studi, con una media probabilmente mai vista fino a questi giorni. Tuttavia una delle idee venuta fuori è particolarmente interessante. Cerchiamo di spiegarla in parole semplici.

Una formica che vive su un foglio di carta può spostarsi soltanto lungo le due dimensioni del foglio stesso, anche se questo foglio venisse curvato da un agente esterno. Insomma, se noi pieghiamo un foglio a forma di U la formica sarebbe comunque costretta a percorrerlo tutto per andare da una estremità all’altra, senza poter dunque approfittare del fatto che le due estremità della U sono molto più vicine.
Torniamo al pianeta Terra. Per andare da un punto all’altro sulla Terra bisogna, per forza di cose, seguire una linea curva che congiunge i due punti (curva poiché la superficie terrestre è curva). Tuttavia, avendo la possibilità di scavare un tunnel, la strada sarebbe molto più breve. Pertanto un neutrino che deve andare da Ginevra al Gran Sasso passa per questo ipotetico tunnel e percorre soltanto 732 km… in teoria… ma se ci fosse un’altra dimensione a noi invisibile?

Insomma, riassumendo, il punto è questo: i neutrini hanno percorso 732 km ad una velocità superiore a quella della luce nelle nostre ordinarie tre dimensioni, ma se ci fosse una quarta dimensione a cui noi, per ora, non abbiamo accesso (ma molte teorie fisiche e matematiche sì) potrebbe darsi che la strada tra il Cern di Ginevra ed i laboratori del Gran Sasso sia più breve e quindi il limite della velocità della luce sarebbe ancora inviolato. Come finirà?

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica