Social network e matematica


sinusoide

Esistono diversi tipi di social network, a partire dai blasonatissimi Facebook e Twitter fino ad arrivare a quelli per pochi in cui gli argomenti trattati sono un po’ più specifici (moto, auto, etc…). Tuttavia un social network per la matematica, fino ad ora, non era mai nato!
L’idea si è però reificata in Spagna ed il sito (sangakoo.com) ha visto la luce nel dicembre del 2011. Il social network ospita sia insegnanti che studenti (circa 6.000 dopo soli due mesi) ed ha come obiettivo la creazione di un ambiente (virtuale, ovviamente) in cui sia possibile proporre quanto risolvere (o almeno, tentare di risolvere) problemi di carattere matematico. Il servizio infatti è pensato principalmente per insegnanti e studenti delle scuole medie inferiori e superiori (tra i 12 ed i 18 anni) ma è tuttavia aperto a tutti gli amanti (e non) della matematica.
Il sito è disponibile in diverse lingue (catalano, castigliano, inglese ed ebraico); inoltre, come una vera scuola, è possibile creare classi (sempre virtuali, ovviamente) in cui il docente decide i temi da affrontare volta per volta.

Come dichiara Eulalia Alemany, consulente educativo del progetto: “Sangakoo è uno strumento che si basa su tre fondamentali principi di apprendimento: la Collaborazione, perché due teste sono meglio di uno; l’Azione, se gli studenti sono in grado di proporre esercizi allora sono in grado di risolverli; e la Reazione a sfidarsi con i problemi e correggersi a vicenda”.

Fonte: matematica.unibocconi.it

Continua: Badoo festeggia 200 milioni di utenti





Lascia una risposta