Cos'è un paradosso? Esempio

Cos’è un paradosso? Etimologicamente parlando, paradosso significa contro (para) opinione (doxa) (dal greco). Anche dal punto di vista della lingua italiana un paradosso è infatti una conclusione che va contro il senso comune o che risulta essere infondata a seguito di un ragionamento logico basato su basi comunemente accettate. Basti pensare a Zenone, dal paradosso di Epimenide a quello della freccia o anche ad Achille e la tartaruga!

Tuttavia, per quanto controsensi, contro-logica, contro-tendenti… contro!, alcuni accadimenti della vita reale sembrano (SONO?!?) dei veri e propri paradossi. Il Centre national de la recherche scientifique, l’organizzazione francese più grande nel campo della ricerca scientifica pubblica, ha di recente pubblicato quello che sembrerebbe un paradosso tutto italiano. Dati alla mano, l’Italia è il paese europeo che spende meno in Ricerca e Sviluppo (1,13% del PIL contro una media europea di 1,84%), ha la minore percentuale di ricercatori impiegati (3,4 per mille contro gli oltre 8 francesi)… eppure, in termini di pubblicazioni e qualità del lavoro, è all’ottavo posto nel mondo e al quarto in Europa. I campi “prediletti” (se così possiamo dire) sono la medicina, le scienze dello spazio, matematica e fisica. Inoltre, nel decennio 1998 – 2008 le pubblicazioni italiane erano al settimo posto tra quelle citate in ambito internazionale, soprattutto nei campi della biologia molecolare, la genetica, l’immunologia, le scienze dello spazio e le neuroscienze. Se ciò non bastasse… l’Italia è coinvolta in numerosi progetti di levatura internazionale, dalle scienze umane alla fisica (basti pensare ad esempio alle collaborazioni con il CERN nei programmi del Large Hadron Collider – LHC, l’acceleratore di particelle più grande al mondo!).

La domanda dunque è: cosa aspettiamo a fare e dare di più?

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica