Hendrix e la Fisica: la chitarra elettrica 2


Hendrix e la Fisica: la chitarra elettrica 2Com’è fatta una chitarra elettrica?

Per capirne bene il funzionamento diamole innanzitutto uno sguardo approfondito. Diamo dunque una breve descrizione delle parti fondamentali della chitarra elettrica che serviranno alla trattazione dell’argomento in questione. La figura ci dà una panoramica di una chitarra elettrica (una Epiphone LesPaul in questo caso). L’importante ad ogni modo è familiarizzare con solo alcuni concetti ampiamente utilizzati nelle prossime puntate. In corrispondenza della parte superiore del manico, c’è un indispensabile pezzo, detto capotasto, che determina la lunghezza base della corda e quindi il suono che essa emetterà suonandola vuota, senza cioè pigiare alcun tasto. Tale suono, una volta effettuata l’accordatura, è fisso.
I tasti sono delimitati attraverso apposite bacchettine di metallo, distribuite lungo il manico della chitarra. Facendo pressione con le dita nello spazio tra due bacchette metalliche, detto appunto tasto, si determina un accorciamento (virtuale) della corda in corrispondenza della bacchetta che delimita il tasto “pigiato” nella direzione del ponte. 
Grazie a questo accorciamento è possibile variare l’altezza del suono prodotto dalla corda rispetto a quello prodotto dalla accordatura base della corda stessa, è possibile cioè generare suoni più acuti (con frequenza maggiore) man mano che si scende lungo la scala dal capotasto ai pickup.

1. Paletta;
2. capotasto;
3. meccaniche;
4. tasti;
5. truss rod;
6. segnatasti;
7. manico;
8. neck joint;
9. corpo;
10. pickups;
11. elettronica;
12. ponte;
13. battipenna.

Nelle prossime puntate tratteremo dei pickupfis e del generico funzionamento di una chitarra elettrica, focalizzando l’attenzione sia sulla parte acustica (vibrazioni delle corde) sia sulla parte elettrica (pickup e circuiti).
Le misure riportate in seguito saranno tutte relative ad una Fender Stratocaster, tra le più famose e conosciute chitarre elettriche al mondo… la chitarra di Hendrix insomma!


Continua: Hendrix e la fisica – Elettronica ed equazione d'onda 1





Lascia una risposta