Hendrix e la fisica – Humbucker 2

Jimi-Hendrix-Woodstock

Cos’è un humbucker? Come funziona? Dopo quanto detto sui single coil possiamo considerare, elettronicamente parlando, un pickup come un filtro RLC (resistenza, induttanza, capacità): la sua risposta in frequenza non sarà lineare, ma tenderà ad attenuare alcune frequenze e ad esaltarne delle altre: a maggiore induttanza (propria di un avvolgimento con più spire del normale) sommata alla resistenza e alle capacità parassite, agisce da filtro tagliando gli acuti ed esaltando i medi e i bassi. La perdita di toni alti si avverte soprattutto con l’utilizzo di un differente tipo di pickup detto humbucking pickup o anche humbucker (attenuatore di ronzio). Per un humbucker (che è un pickup a doppia bobina) vanno combinati in serie due circuiti come quello descritto per un pickup single coil. Siccome entrambe le bobine hanno praticamente le stesse caratteristiche di fabbricazione, alla fine si avrà un circuito con valori doppi di induttanza e resistenza e valore dimezzato della capacità. Infatti i valori delle due induttanze, così come quelli delle resistenze, vanno sommati essendo in serie, mentre per i due condensatori vanno sommati gli inversi:capacitaequivalente

Qual è il meccanismo che rende questo tipo di trasduttore immune dai disturbi? Un’accortezza tanto semplice quanto geniale sta dietro il raggiungimento dell’obiettivo: le due bobine che compongono la struttura sono infatti opposte di polarità magnetica (così come lo sono i traferri magnetici al loro interno) e collegate in modo che il flusso elettrico percorra in senso orario l’una, antiorario l’altra. Dato che la corda oscilla simmetricamente attorno al suo punto di quiete, la corrente elettrica che il suo movimento induce nel pickup è di tipo alternato: questo significa che essa cambia di polarità continuamente, presentandosi senza un segno dominante positivo o negativo. L’interferenza elettromagnetica (generata ad esempio da un neon, dai trasformatori di un amplificatore o dal tubo catodico di un monitor da pc, oppure presente nella rete elettrica con frequenza di 50 o 60Hz) interessa le due bobine contemporaneamente con la stessa identica forma e valore: la polarità magnetica opposta e la fase elettrica inversa dell’una rispetto all’altra, fanno sì che tale segnale venga trasformato in due copie identiche, ma tra loro speculari. In virtù di questo il valore finale dell’interferenza, frutto della somma del segnale delle due bobine, risulterà nullo. Viceversa, la corrente alternata generata dal movimento della corda, che si presenta identica nei due avvolgimenti nello stesso istante, riuscirà a passare indenne, ulteriormente raddoppiata di valore.

humbucker

Questo stratagemma ingegnoso paga un prezzo per essere messo in atto: il valore dell’impedenza elettrica delle due bobine collegate in serie causa una perdita di frequenze acute e così le componenti più minute della vibrazione della corda tendono a scomparire. Il fenomeno, unito all’ulteriore effetto di cancellazione involontaria al quale sono soggette le frequenze la cui lunghezza d’onda rientra nella distanza tra i poli delle due bobine, è causa della risposta in frequenza più limitata degli humbuckers rispetto a quella dei pickup a singola bobina (in pratica vengono mandate alla presa jack meno frequenze armoniche di un pickup single coil).

Nella prossima ed ultima puntata sulla fisica di Hendrix e delle altre stelle del panorama musicale vedremo cosa comporta l’uso di un pickup single coil o di un humbucker… ed i vari usi possibili. Non mancate!!!

Immagine iniziale via www.metallized.it