Dottor Jekyll e Mr. Hyde – capitolo 4


jekyll

Cosa nascondeva dunque la storia tra Jekyll e Hyde?
Per circa un anno non si sentì più parlare del signor Hyde, ma doveva essere solo la quiete prima della tempesta. Accadde infatti un evento dalla ferocia così sconvolgente che l’unica testimone, una domestica, ne svenne alla vista!

Un uomo passeggiava in un vicolo, di notte, sotto la luna piena, alto e di bell’aspetto; un altro invece, piccolo ed apparentemente insignificante, andava nella direzione opposta. Incrociatisi, i due cominciarono a conversare, come se il più alto stesse dando delle indicazioni all’altro, e proprio sotto i raggi più forti della luna, dove la domestica riconobbe il piccolo signor Hyde. Tutto sembrava nella normalità finché Hyde, spazientito da chissà cosa, colpì ripetutamente l’altro con un pesante bastone fino a farlo tramortire a terra, continuando poi ad infierire sul corpo esanime. L’altro era un certo Sir Danvers Carew, che si stava recando con molta probabilità alla posta per inviare una busta sigillata all’avvocato Utterson.
Costui riconobbe il corpo, così come riconobbe una parte del bastone che era rimasta spezzata sotto la violenza dei colpi di Hyde: era stato lui stesso a regalarlo a Jekyll qualche anno prima. Sconvolto dai fatti Utterson si offrì di condurre la polizia alla casa di Hyde, dove tuttavia questi non era. La domestica fece comunque entrare i due in casa e nelle stanze occupate da Hyde: si sentiva molto la presenza della mano di Jekyll nei mobili, nei vestiti ed in tutto il resto, poiché nessuno avrebbe attribuiti ad Hyde una simile eleganza nei gusti. La stanza tuttavia era in disordine, e qualcuno aveva acceso delle carte non molto tempo prima, e con esse un libretto di assegni la cui matrice era sopravvissuta al fuoco. Utterson pensava così di avere in pugno il piccolo Hyde, ma l’impresa non si rivelò affatto facile…

Immagine via flickr.com

Continua: Dottor Jekyll e Mr. Hyde – capitolo 2





COMMENTI

    Lascia una risposta