Consigli per tesina maturita'


maturitaConsigli per tesina maturita’
L’ansia della prova orale per la maturita’ e’ senza ombra di dubbio uno degli ostacoli piu’ difficili da superare: mentre la prova scritta si basa solo sullo studio, la prova orale rischia di creare ansia e confusione nella mente di chi deve affrontare questa importante prova.
Un ottimo modo per evitare, o per lo meno attutire, l’ansia e’ la preparazione di una tesina di maturita’ ben strutturata ma, soprattutto, ben studiata
Le tesine multidisciplinari sono una sorta di percorso guidato, sviluppato dallo studente, per esporre diversi temi a piacere collegandoli tra loro con logica e/o cronologia storica:il tempo per esporre la propria tesina dura circa 10 minuti (solitamente i primi dieci) ma, oltre ad avere lo scopo di dimostrare il lavoro svolto per la creazione della tesina, grazie a questo momento si avra’ l’opportunita’ di rompere il ghiaccio e scaricare quella tensione iniziale che tutti accumulano e rischiano di non sfogare, diventando un blocco difficile da superare.

Ecco una breve lista dei consigli piu’ importanti:

  • Trovare un argomento originale e interessante (se parlate di qualcosa di banale la commissione si annoiera’)
  • Iniziate a sviluppare la vostra tesina sin dai primi mesi dell’ultimo anno: un buon lavoro va studiato e progettato
  • Toccate le materie principali del vostro indirizzo: non occorre parlare di 10 materie, ne bastano 4 o 5, le piu’ importanti
  • Sviluppate una mappa concettuale che vi aiutera’ a creare una tesina ben pensata
  • Usare internet significa fornire informazioni piu’ dettagliate e complete, a volte i testi non bastano: non dovrete copiare ma rielaborare i concetti e le informazioni
  • Usare strumenti come Power Point vi aiutera’ a organizzare meglio la prova orale: una sorta di mappa dei concetti su slide per coinvolgere visivamente anche la commissione

In bocca al lupo ragazzi e mi raccomando: continuate a seguirci, abbiamo molti consigli e suggerimenti per tutti voi.

Continua: Le prove dell'esame di maturità 2011





Lascia una risposta