Mario Brunello in concerto a Modena con la Quarta Suite di Bach


Mario Brunello in concerto a Modena con la Quarta Suite di Bach

Mario Brunello sarà protagonista con  la Quarta Suite in Mi bemolle BWV 1010 di J.S.Bach, di un concerto- conferenza, sabato 5 novembre alle ore 17,30 all’Auditorium Marco Biagi, di Modena.

Mario Brunello torna alla Gioventù Musicale modenese per riprendere il viaggio alla scoperta delle sei “vette” della musica bachiana, le Suites.

Protagonista del concerto-conferenza di sabato 5 novembre, all’Auditorium Marco Biagi, ore 17.30, sarà la Quarta Suite in Mi bemolle BWV 1010 di J.S.Bach che Brunello interpreterà e scandaglierà alla luce del tema della lectio in programma, La storia dell’interpretazione. Il concerto-conferenza è il primo dei 25 appuntamenti in abbonamento della Gioventù Musicale modenese, una stagione che si svolge grazie al finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e che è possibile sottoscrivere fino al 5 novembre.

Ascolti, proiezioni, esempi tratti da famose esecuzioni di grandi interpreti, su supporto audio e video sono gli strumenti che Brunello, con il suo prezioso violoncello Maggini del Seicento, accosterà alle esecuzioni, guidando l’uditorio oltre che all’ascolto bachiano, alla scoperta dell’evoluzione dell’interpretazione delle Suites, dalla loro prima incisione, registrata da Pablo Casals nel 1937, a oggi. Brunello, che ha presentato questo progetto in luoghi prestigiosi, come il Parco della Musica di Roma, dove i sei incontri saranno completati nel corso di questa stagione, eseguirà come di consueto la Suite per due volte e condividerà inoltre, tra un’interpretazione e l’altra, i segreti della composizione e le emozioni vissute dall’interprete nel momento in cui, a tu per tu con i testi e la partitura, si trova a ricostruire una forma e darle significato.

“Mi piace paragonare le Suites per violoncello solo di Bach a delle galassie sonore”, racconta Mario Brunello. “Avvicinarsi alle Suites, infinitamente piccole nella forma rispetto alla loro sterminata profondità, è come avvicinarsi alle microscopiche meraviglie della natura, che sono però la chiave per scoprine l’immensità”.

La Gioventù Musicale, di cui Brunello è stato ospite già nel 2007 con Andrea Lucchesini e nel 2008 in veste solistica, nell’ultima stagione concertistica ha iniziato a ospitare il suo percorso di approfondimento interpretativo delle Suites bachiane, con cui Brunello entra a fare parte della grande Storia dell’interpretazione dell’opera di Bach. Nel corso della stagione 2011-2012, la rassegna completerà questo viaggio musicale con il concerto-conferenza del 15 gennaio, intitolato Quinta Suite, Bach nella lettura di Brunello, a cui seguirà la cena con l’artista per il pubblico che desidera condividere la serata con lui e il concerto-conferenza dell’11 febbraio, Sesta Suite, Verso un’interpretazione condivisa.

I biglietti (da 10 a 15 euro) così come gli abbonamenti sono in vendita un’ora prima del concerto e presso la sede della GMI dal martedì al venerdì, dalle 17.00 alle 19,30 e il sabato dalle 10 alle 12,30.

Le prenotazioni per la Cena con Mario Brunello, il 15 gennaio 2012, sono aperte fin d’ora presso la sede della GMI negli orari indicati.

Per ogni ulteriore informazione: www.gmimo.it

Continua: Brunello Cucinelli cresce utile netto





Lascia una risposta