Tutankhamon: la mummia e la misteriosa morte

tutan-khamon

Storia di Tutankhamon

Tutankhamon, noto come il faraone bambino, è stato sovrano della VXIII dinastia egizia e il suono nome significa immagine vivente di Amon.

La mummia di Tutankhamon è stata sottoposta il 5 gennaio 2005 ad una TAC, ha rilevato che il reperto è stato trovato in condizioni preoccupanti e non in buone condizioni: gambe e braccia spezzate, danni ovunque eccetto sul cranio.

Inoltre le braccia sono risultate ridotte rispetto alla loro dimensione originaria ( una differenza con le braccia viste quasi un secolo fa).

Inoltre si dice che la lunghezza delle braccia fosse superiore a quella di un qualsiasi essere umano.

A tal proposito, la Genesi stessa, nel sesto capitolo diceva: : “Vi erano i giganti sulla terra a quei tempi, ed anche dopo, quando i figli degli dei si univano alle figlie degli uomini e queste partorivano loro dei figli; sono questi gli eroi dell’antichità, uomini famosi”.

Possibile che Tutankhamon fosse figlio della regina Tiye e di un essere non terrestre ma proveniente da chissà quale galassia?

tutankamun

Quello di Tutankhamon è uno dei grandi misteri che affliggono archeologi e non solo infatti il mistero riguarda anche la tipologia della sua morte:in seguito alla tac non sono stati rilevati segni di colpi inferti con oggetti contundenti, dunque non vi sono prove di un colpo recato alla testa da cui sia scaturita la morte del faraone e in seguito a ciò, decadono le tesi riguardanti una probabile cospirazione nei confronti del defunto. In seguito all’esame del Dna si è scoperto che il “faraone bambino” morì di una rara forma malarica che investiva i tessuti ossei.

Mentre la fatidica maledizione di Tutankhamon che riguardava una presunta moria di Howard Carter e di tutti coloro che parteciparono alla scoperta del sarcofago, non fu altro che una specie di trovata pubblicitaria.

Misteri
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica