Stonehenge: svelato il mistero?

Un gruppo internazionale di archeologi ha effettuato una lunga serie di ricerche intorno al mistero che ancora oggi esiste attorno a Stonehenge.

Stonehenge

Di recente alcuni esperti con a capo Henry Chapman hanno scoperto due grandi fosse che rappresentano un allineamento nuovo dello Stonehenge Cursus, ossia la struttura neolitica che si trova molto vicino al monumento che porta lo stesso nome.

In quest’area si trovano due fossati lineari e paralleli e secondo molti rappresenterebbe un luogo di culto del sole, considerato anche che il sole nelle società agricole della preistoria aveva una notevole importanza.

Vince Gaffney, l’autore delle ricerche che hanno portato ad individuare le due fosse è convinto del fatto che il perimetro del Cursus potrebbe aver tracciato in modo lineare e corretto un sentiero destinato alle processioni cerimoniali nel corso del giorno più lungo dell’anno.

Stonehenge 1

Aver scoperto questo percorso è indice del fatto che il sito già prima di Stonehenge veniva utilizzato come luogo sacro.

Si è arrivati a pensare che probabilmente le processioni partivano dalla fossa orientale all’alba per poi spostarsi verso est lungo il Cursus. Successivamente il percorso religioso proseguiva fino a giungere, al tramonto, alla fossa occidentale per celebrare il giorno più lungo dell’anno. Le indagini che riguardano il sito giungeranno ad una profondità di circa due metri, dal momento che gli archeologi ritengono che è possibile trovare ancora altri pozzi e camere sotterranee…

Misteri
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica