Mutilazioni animali un mistero irrisolto

Linda Moulton HoweLinda Moulton Howe nel 1979 cominciò a fare ricerche sulle misteriosi morti di animali che in un primo momento attribuì a sostanze contaminanti, ma poi dovette ricredersi e pensare invece che gli autori di quelle morti fossero extraterrestri.

Il documentario della Howe fu sconcertante perché in esso vi erano prove della mutilazione degli animali da parte degli alieni ma anche prove certe che il governo americano sapeva bene quanto accaduto.

Gli animali sottoposti a mutilazione sono i più vari: pecore, cavalli, conigli, anche se i bovini sembrano privilegiati.

Linda Moulton Howe è convinta che questi scempi siano opera di extraterrestri per due ordini di motivi.

mutilazioni-animaliInnanzitutto perché l’intero tessuto dell’animale mutilato è completamente privo di sangue ed inoltre intorno ad esso non vi è alcuna traccia del passaggio di un altro animale.

Ancora sarebbe inspiegabile, specie se a compiere un simile gesto fosse un animale, che un toro del peso di ben 900 chili venga ritrovato sul dorso e con le corna conficcate nel terreno per ben 15 centimetri, oltre ad avere occhi, lingua e genitali asportati.

mutilazione animaleIl secondo motivo che porta a credere all’intervento di alieni in operazioni simili è che i tessuti degli animali mutilati erano stati esposti a fonti di calore.

La tecnica però utilizzata, ancora oggi, non ha trovato una spiegazione certa, nonostante la polizia sin dalla prima mutilazione sulla quale fu chiamata ad indagare, ipotizzò che coloro che avessero compiuto questo gesto fossero venuti dal cielo…

Misteri
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica