L’enigma dei libri di Thot

thoth-bookThot era il dio della luna, della magia, della scrittura, della matematica e della geometria e, secondo gli Egizi, aveva anche inventato il calendario di 365 giorni. Attorno alla figura del dio Thot c’è però un enigma che riguarda i libri  che avrebbe scritto e tenuti nascosti.

I “testi delle Piramidi” riportano che il dio Thot ha trascritto i misteri dei cieli in alcuni libri sacri, libri che sarebbero poi stati nascosti sulla Terra affinché quelli più degni delle generazioni future, li trovassero.

ThothMolti ritengono che questi libri siano custoditi in una camera che si trova sotto la Sfinge ma l’impiego di metodi moderni non ha rivenuto nulla. Altre teorie, invece, ritengono che i misteri dei cieli sono sempre stati davanti ai nostri occhi attraverso il complesso delle Piramidi di Giza e della Sfinge che in realtà rappresenta una copia terrena di una particolare immagine astronomica ben precisa che si può calcolare grazie alla precessione degli equinozi.

Gli antichi intendevano trasmettere ai posteri il modo per effettuare il calcolo della fine di ogni ciclo precessionale, che normalmente veniva accompagnato da catastrofi planetarie.

E’ questo il motivo per cui realizzarono costruzioni così imponenti da resistere al peggiore dei cataclismi, monumenti che per il modo in cui erano stati costruiti e secondo i loro allineamenti astronomici, contenevano un messaggio in grado di sopravvivere al passare dei millenni.

In ogni caso l’enigma sull’esistenza dei libri di Thot e sul loro messaggio è destinato a rimanere tale.

Misteri
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica