Il Diluvio universale fra scienza e mitologia

diluvio universaleNella cultura occidentale è a tutti noto quel passaggio della Bibbia dove Dio annuncia a Noé che manderà sulla terra un diluvio “per distruggere ogni carne che ha alito vitale” e dà indicazioni al Patriarca su come salvare sé e la propria famiglia, affidandogli il compito di perpetuare la specie umana.
Però non tutti sanno, anzi ben pochi sono a conoscenza del fatto che la Bibbia non è l’unico testo antico a riferire di un diluvio totale dall’epilogo catastrofico.
La maggior parte delle mitologie di tutto il mondo riporta un evento del genere: nella mitologia Azteca il sopravvissuto insieme alla sua famiglia al diluvio catastrofico in cui si estingue tutto il resto del genere umano porta il nome di Nene; nel più antico dei testi indiani si chiama Fohsi.
noe_diluvio_universaleIn base a ciò viene naturale pensare che qualcosa di catastrofico e memorabile sia effettivamente avvenuto, tuttavia buona parte della scienza “ufficiale” tende a minimizzare queste testimonianze affermando che si tratta semplicemente di miti; vi sono invece alcuni studiosi, anche di fama, che affascinati dall’argomento e persuasi che la quasi universale esistenza di leggende di questo tipo non può essere una semplice coincidenza, ha avviato ricerche volte a trovare prove di un diluvio o di un evento catastrofico che possa essere avvenuto in un lontano passato, ma non tanto lontano da non far giungere fino a noi la sua eco.
Gli scienziati hanno concentrato le proprie ricerche nel mediterraneo orientale, e due di essi, Pittman e Ryan ricercatori della Columbia University, hanno fatto una scoperta per certi versi sensazionale: hanno appurato infatti che il Mar Nero, luogo privilegiato delle loro ricerche, si era abbassato di oltre cento metri durante l’ultima glaciazione, e ciò lo aveva isolato rispetto al resto del Mediterraneo, trasformandolo in tal modo in un grande lago.
Poi in un periodo compreso tra il 3000 e l’11000 A.C. un improvviso innalzamento del livello degli oceani consentì alle acque del Mediterraneo di sfondare la barriera del Bosforo, riversando in tal modo una mostruosa quantità di acqua nel Mar Nero.
Tale scoperta in realtà non dimostra che il diluvio sia effettivamente avvenuto, tuttavia fornisce indicazioni importanti sul fatto che qualcosa di ancora non accertato si sia realmente verificato.

Misteri
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica