Venivano tutte per mare – di Julie Otsuka

venivanoIl libro di Julie Otsuka édito da Bollati Boringhieri è il racconto della straordinaria vita di migliaia di donne che decidono di lasciare il Giappone per trasferirsi in America e così sposare gli immigrati giapponesi che si trovano lì. Su quella nave affollata le giovani donne con un’immensa speranza scambiano con le altre le fotografie che ritraggono i mariti sconosciuti con i quali immaginano di vivere il loro futuro in una terra a loro completamente estranea.

Dopo tanta attesa la nave giunge a San Francisco. E’ qui che comincia la loro nuova vita con la prima notte di nozze, il duro lavoro che le vede curve nei campi a raccogliere fragole e a lavorare come schiave nelle sontuose abitazioni delle donne bianche. Il loro racconto diventa ancora più intenso quando parlano della loro difficoltà ad imparare una lingua nuova ed una nuova cultura, quando raccontano l’esperienza del parto e della maternità e delle difficoltà incontrate nel crescere i propri figli.

Ma il momento più toccante arriva col racconto dell’arrivo della guerra, dell’attacco di Pearl Harbour e la terribile decisione di Franklin D. Roosevelt di considerare i cittadini americani provenienti dal Giappone come dei veri e propri nemici e per questo internarli nei campi di lavoro.

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica