Velluto rosso – di Isabel Meduzka

vellutoQuesto romanzo della giovanissima scrittrice polacca Isabel Meduzka, pubblicato in italia da Nuovi Autori, è il classico libro all’apparenza “facile”, ma che letto e valutato con più attenzione si dimostra ben più profondo di quanto all’apparenza possa sembrare.

Un primo livello di lettura, che potremmo definire quello letterale, è rappresentato da una trama ricca di suspense che ne fa un thriller appassionante, pieno di colpi di scena, capace di catturare l’attenzione del lettore che non può fare a meno di restare col fiato sospeso fino all’ultimo. Racconta le vicende di una ragazza particolarmente bella ed attraente, coinvolta suo malgrado in una storia torbida e densa di mistero, che rischia seriamente di mettere a repentaglio la sua salute mentale, e che perciò esige che sia risolta al più presto. Il libro, che ha anche sfumature horror, ha un ritmo incalzante che non consente al lettore di staccarsi dalla storia e lo “costringe” a partecipare del dolore che vive la protagonista.

Il secondo piano di lettura, quello più profondo, ci dice che un amore perverso e torbido può portare conseguenze devastanti nella vita delle persone, molto spesso alienazioni e nevrosi sono il frutto dei disagi e delle sofferenze provocati da questo tipo di rapporti, impedendo spesso alle persone di trovare il proprio io e identificare correttamente l’oggetto dei proprie passioni e dei propri desideri.

Ed è questo secondo piano di lettura quello che identifica l’autrice, da sempre in primo piano nella difesa dei bambini, e che si batte per far capire che un abuso subito da un bambino è una ferita che non si rimargina mai….

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica