Undici stelle risplendenti – di Anna Vera Sullam

Undici stelle risplendenti -Il libro di Anna Vera Sullam édito da Mondadori è un romanzo ricco passione ma al tempo stesso lieve che ci regala personaggi femminili di grande intensità e ci da un afffresco vivo e ironico della cultura ebraica del nostro tempo.

I protagonisti sono i componenti di una famiglia ebraica che si accinge a riunirsi in occasione della pasqua, e ciascuno porterà con se frammenti di storie che si intrecciano inconsapevolmente in una rete sottile e invisibile. Siamo nell’imminenza del Pesach, la Pasqua ebraica,  e stavolta spetta a Vittoria il compito di curare i preparativi per la grande cena, il séder. Curare ogni dettaglio non è cosa da poco ma di certo consentirà a Vittoria di non pensare all’uomo che le fa provare forti emozioni, nonostante la donna sia sposata felicemente con Giacomo.

Partendo dalla storia della novantenne zia Angelina che ha sofferto per un amore perduto e mai dimenticato e che ha vissuto superando i momenti più difficili, come la guerra e le persecuzioni razziali, fino a giungere alle storie delle tre generazioni successive, i protagonisti si ritrovano a confrontarsi sul significato dell’esistenza e delle comuni radici ebraiche durante una serata che pare cambiare la vita di ognuno dei presenti a quella tavola.

E’ così che nel corso della serata si festeggia non solo la liberazione degli ebrei dalla schiavitù d’Egitto, ma si ascolta anche il racconto che ciascuno dei presenti fa della propria vita.

Tra i presenti vi sono Ruth e Edoardo, Daniele e Sofia che vivono un periodo particolarmente difficile a causa delle preoccupazioni che crea loro la figlia ribelle Micol, c’è poi Leone che dopo anni di lontananza dalle proprie radici pare essersi nuovamente riavvicinato alla sua gente e infine Beniamino, figlio di Vittoria che non tollera i limiti imposti dalla tradizione ebraica.

 

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica