Tony & Susan – di Austin Wright

tonyAdelphi ci ripropone questo splendido romanzo di Austin Wright, pubblicato per la prima volta in Italia da Rizzoli nel 1994, e da molti considerato uno dei capolavori perduti della letteratura americana contemporanea.

Già il titolo dà il senso del doppio livello su cui viaggia questo romanzo, Susan è la protagonista in carne e ossa del libro, mentre Tony è il personaggio del romanzo che sta leggendo.

Susan è una donna che vive di certezze, ha una vita ordinata e fa sì che nella usa vita sia sempre tutto al suo posto, dal lavoro ai figli al marito, il secondo, che ora è lontano per motivi di lavoro. Ha un matrimonio fallito alle spalle con Edward, che dopo anni di silenzi le invia una lettera con cui la invita a leggere il romanzo che finalmente è riuscito a terminare. La mania di Edward di voler fare lo scrittore è stato uno dei motivi del loro divorzio, non era mai riuscito a combinare nulla, e ora finalmente ha finito un romanzo.

Susan incuriosita comincia a leggere il manoscritto che le ha inviato l’ex marito e subito viene rapita dalla lettura. Si tratta di thriller con protagonista Tony, un professore universitario vittima con la usa famiglia di una vera e propria odissea: perseguitati da  tre manigoldi che gli fanno passare una notte da incubo.  Susan avverte nel libro una fortissima violenza, anche se in verità di scene violente nel libro non ce ne sono.

Ed è così che Susan pian piano avverte che la vera vittima del libro è lei, avverte un’inquietudine e un terrore che non riesce a razionalizzare ma che le fa perdere le certezze, la trascina in un mondo, quello del non razionale e del non logico che non le appartiene e che lei tenta disperatamente di allontanare da se: ma dopo la lettura del libro di Edwuard pare ci sia completamente dentro….

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica