Ricordati di essere felice – di Christine Orban

ricordatiIl romanzo di Christine Orban èdito da Piemme vede come protagonista Marie.

Marie è una ragazzina di quattordici anni che vive in una cittadina di mare del Marocco, Fedala. E’ un posto tranquillo, forse fin troppo: non succede mai nulla e i ragazzi trascorrono le loro giornate divisi fra scuola e spiaggia, visto che fa sempre caldo e il mare è sempre di un blu intenso. Marie va in spiaggia con la sua migliore amica e il ragazzo Bobbie, ma si annoia, ha paura di diventare come la madre, una donna posata senza grilli per la testa, tutta presa dal suo ruolo di madre e moglie, e che sembra non avere nè desideri nè aspettative.

Chi invece rappresenta un modello per Marie è Fifi, una cugina della madre che vive a Parigi e torna a Fedala solo per i mesi estivi. Marie la guarda con occhi sognanti e quando parla pende dalle sue labbra: Fifi è una persona stravagante e apparentemente dalla vita interessantissima, ed è solita ripetere a Marie che la vita vale la pena di viverla solo se sei magra e vivi a Parigi.

Marie sogna la vita parigina, sogna di andare in quella città piena di occasioni e che sembra in grado di soddisfare la sua grande voglia di vita, ma quando ci andrà veramente per studiare si renderà conto che non è come nei suoi sogni e nelle sue fantasie, e la vita a Parigi non è proprio come Fifi le ha sempre raccontato. Dopo le prime esperienze parigine e le prime delusioni Marie comprenderà il valore dell’amicizia e dell’amore, e la bellezza della propria terra, e le verranno in mente le parole del padre: “ricordati di essere felice”.

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica