Per non aver commesso il fatto – di Michele Navarra

perQuesto thriller è basato su di una ricorrente espressione usata dagli avvocati penalisti nella difesa dei propri clienti “per non aver commesso il fatto” espressione con la quale si chiede ovviamente l’assoluzione della persona imputata in un procedimento penale.

Ed è anche propria dello scrittore di questo libro edito da Giuffré, Michele Navarra, anch’egli avvocato come Alessandro Gordiani, l’avvocato protagonista del thriller cui spetta una delicata difesa, ossia quella di Carlo Baldini ritenuto secondo un testimone oculare colpevole di aver occultato il cadavere di Giuseppe Finotti ritrovato nel portabagagli di una macchina in fondo al lago di Bracciano.

Il teste Giacomo Raimondi è sicuro di quello che ha visto.

Il movente pare risieda in un sentimento di gelosia che l’assassino Carlo Baldini provava nei confronti della vittima sospettata di avere una relazione sentimentale con Agnese, sua moglie.

La difesa di Carlo risultera’ essere un arduo compito per l’avvocato Gordiani, in quanto in presenza di un omicidio efferato e brutale e l’unica speranza, al di la’ della sua buona preparazione giudiziaria,  è quella di riuscire a trovare elementi sufficienti a dimostrare l’innocenza di Carlo e ottenere quindi un’assoluzione “per non aver commesso il fatto”.

Libri
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica