Odore di chiuso – libro giallo

castelloQuesto bel giallo scritto da Marco Malvaldi e’ ambientao in Toscana nel 1895. Nel castello di Roccapendente, abitato dalla nobile famiglia dei Boaniuti, giunge come ospite Pellegrino Artusi, cuoco di fama e letterato autore de La Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene.

La famiglia Bonaiuti accoglie con entusiasmo, non proprio unanime, la venuta di Pellegrino, vista come un piacevole diversivo alle noiose giornate al castello.

Il barone Romualdo Bonaiuti ha tre figli, Gaddo, poeta alle preime armi, ammiratore di Carducci; Lapo, il figlio dissoluto la cui unica occupazione ecorrer dietro alle sottane; e Cecilia, quella dotata di maggior talento, che tuttavia viene mortificato dalla rigida educazione femminile imoaertitale dalla nonna Speranza.

Ma il soggiorno di Pellegrino viene animato da in fatto increscioso, il giorno dopo il suo arrivo al castello il maggiordomo Teodoro viene trovato morto avvelenato nelle cantine, e il giorno seguente il barone scampa ad un attentato. Le indagini della polizia si indirizzano subito verso la cameriera Agatina: tuttavia Pallegrino, incuriosito dall’episodio, comincia a svolgere indagini in proprio non convinto dalla colpevolezza della cameriera. Ed infatti grazie al suo intuito e alla sua sagacia riuscira’ a svelare gli enigmi del caso e a smascherare l’assassino e a sventare il suo piano.

Marco Malvaldi ci regala un giallo lineare ed efficace, capace di coinvolgere il lettore sin da subito con l’ironia propria dell’autore e l’intreccio sapiente.


Libri
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica