L’ultimo quarto di luna trama e recensione

Ultimo quarto di luna.indd
Questo bel libro di Chi Zijian èdito da Corbaccio racconta il dramma di un popolo sradicato dalla propria terra, e privato di tutto ciò di cui si serviva per vivere.

Trama del libro Quell’ultimo quarto di Luna

La voce narrante del romanzo è una evenchi, appartiene dunque al popolo delle renne che vive lungo le rive del fiume Argun. Suo padre era il miglior cacciatore della tribù, sua madre la più bella, suo zio era il capo, e vivevano una vita semplice ma felice, in un territorio che consideravano loro e che gli offriva tutto ciò di cui avevano bisogno. Gli unici contatti col resto del mondo erano quei pochi mercanti russi di passaggio che commerciavano pelli di renna.

Aspetti storici del libro

Con l’invasione giapponese della Manciuria furono coinvolti nel conflitto, e una volta finita la guerra il loro territorio venne coinglobato dalla Cina, il cui governo esortò e sollecitò questa popolazione ad abbandonare il loro territorio per andare a vivere in città, ma l’urbanizzazione non produsse gli effetti sperati, molti si ritrovarono emarginati in una società di cui non si sentivano parte,e decisero di ritornare nelle loro terre, che tuttavia ritrovarono sfregiate dalla deforestazione e dall’asfalto, ritrovandosi così completamente sradicati senza un posto dove poter vivere secondo la propria cultura e tradizione.

“A me non piace l’idea di dover vivere in una stanza da cui non si vedono le stelle”, diceva una novantenne evenchi…

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica