L’ombra del vento – di Carlos Ruiz Zafon

l'Lo spagnolo Carlos Ruiz Zafon nel suo libro “L’ombra del vento” edito da Mondadori pone l’accento al vivere attraverso la lettura, spiegando come dal leggere possano rinascere emozioni vissute e ricordi.

E’ la storia di Daniel Sempere che vive a Barcellona con il padre; la madre è scomparsa in età prematura. Un mattino Daniel si sveglia e sente lamalinconia che lo avvolge: ha solo undici anni e prova tristezza al pensiero di non ricordare più il volto della madre. Ed è allora che il padre lo conduce in una maestosa biblioteca che raccoglie un numero notevole di libri impolverati e dove gli spiega che ognuno di quei libri ha un’anima perché racchiude il ricordo di chi lo ha letto, le speranze che ha riposto nel leggerlo, le emozioni che ha provato.

Quando un libro viene letto e poi messo da parte ci sarà un nuovo lettore che ne rilegge le pagine che acquistano una nuova e diversa forza. Dalla biblioteca Daniel, commosso dalle parole del padre sceglie un libro “L’ombra del vento” di Julian Carax.

Scosso ed emozionato dalla lettura e dalle storie raccontate in quel libro, Daniel ne cerca altri dello stesso autore, ma senza risultato.

La ricerca continua sino a quando Daniel diventa un uomo e come lui dalla lettura del libro “L’ombra del vento” rimarrà il rammarico di non poter conoscere lo svilupparsi delle vite dei personaggi, i loro destini, le loro gioie e dolori.