Lo sconosciuto n.89 – di Leonard Elmore

lo sconosciutoIl libro di Leonard Elmore édito da Einaudi è il racconto di Jack Ryan che nella vita ha fatto tanti lavori ed ha trascorso periodi particolarmente difficili lottando contro l’alcol. Per fortuna, giunto all’età di quaranta anni trova un lavoro stabile, quello di ufficiale giudiziario.

Un giorno Jack accetta un incarico che a primo impatto sembra semplice e di poca importanza, ma che invece si rivela rischioso e coinvolge Jack in un giro dal quale si sarebbe tenuto volentieri alla larga.

Un uomo di nome Mr Perez, che trascorre il suo tempo individuando grosse società in grado di consentire utili cospuicui, chiede a Jack di condurre le ricerche per rinvenire un certo Robert Leary jr, del quale misteriosamente non si hanno più notizie ed è fuggito via lasciando gli utili che gli spettavano. Ben presto Jack viene a sapere che l’uomo che sta cercando è un delinquente malato di mente e che c’è anche qualcun altro sulle sue tracce che ha una gran voglia di saldare vecchi conti rimasti in sospeso.

In realtà Jack si rende conto che la cosa più logica sarebbe bloccare le ricerche, ma è indotto ad andare avanti dalla presenza di Lee, la moglie di Leary, persa nel vortice dell’alcol e che chiede aiuto a Jack, il quale intravede nella possibilità di aiutare Lee un modo per riscattare il suo passato.

Unanimamente considerato uno dei capolavori della letteratura noir, questo romanzo per decenni inspiegabilmente non è stato ristampato, e ci offre l’immagine di un eroe “antieroe”, un uomo qualunque che con la sua vita qualunque compie un gesto di straordinario coraggio.

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica