L’eredità di Elisa – di Silvana Roselli

l'ereditàProtagonista di questo secondo romanzo di Silvana Roselli è Andrea Valandins che senza volerlo si appropria di un vecchio manoscritto: al fine di restituirlo comincia a leggere le prime pagine, nella speranza di poter trovare qualche indizio circa la persona cui restituirlo.

Tuttavia uno strano dubbio lo assale nel leggere quelle pagine, sembra quasi che il destinatario del libro fosse lui. Il manoscritto narra la vita di Elisa Marcoz, che ne è l’autrice e parla in prima persona, e di sua madre Violetta. In esso vengono raccontate le vicende e le passioni delle due donne nel periodo a cavallo fra i due conflitti mondiali, ma ciò che colpisce la curiosità di Andrea è innanzitutto il figlio di Elisa, che sembra corrispondere perfettamente al padre morto ormai da tempo, e poi quello strano salto temporale nel racconto, che si interrompe per quindici anni per ricominciare con la misteriosa morte di Violetta.

E poi ad inquietare Andrea sopraggiunge la strana sensazione di essere entrato in un meccanismo di cui è solo un inconsapevole ingranaggio, oltre alla convinzione di essere pedinato da giorni da due donne sconosciute e da un motociclista. Ciò nonostante Andrea si lascia coinvolgere dalla situazione e dal manoscritto, ed intraprende un viaggio che lo porterà a riscoprire le sue radici per comprendere meglio la sua vita, e capirà anche il grande valore del”eredità di Elisa………

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica