Le parole perdute di Amelia Lynd – di Nicola Gardini

le paroleNel libro di Nicola Gardini édito da Feltrinelli si narra la storia di un’Italia in continua evoluzione, di un paese che cambia nel periodo degli anni Settanta, ma che pare non abbia voglia di prendere una svolta in Via Icaro, 15 nella città di Milano. E’ lì che svolge il proprio lavoro come portinaia Elvira per la quale la vita non pare voglia cambiare: infatti è quotidianamente vittima degli inquilini dello stabile che non fanno altro che litigare tra di loro e a fare continui pettegolezzi, e questo scenario diventa a poco a poco teatro del mondo nella mente di Chino, il figlio di Elvira.

Un giorno, un’anziana signora, Amelia Lynd, va a vivere al quinto piano dello stabile, Amelia è una donna benestante, colta e dalle nobili maniere, molto ammirata da Chino che decide adorante di seguire i suoi insegnamenti.

Gli altri inquilini si mostrano diffidenti e non instaurano con lei alcun tipo di rapporto, sembra quasi che quella signora altera e dalle maniere impeccabili abbia qualcosa da nascondere. Chino impara l’arte delle parole mentre è costretto a dividersi fra le utopie insegnategli da Amelia e i sogni e le aspettative della madre: diventare proprietaria di uno degli appartamenti in cui abitano i suoi aguzzini. Fino a che le vicende nel condominio e per la madre di Chino non precipitano all’improvviso e il ragazzo sarà costretto ad imparare in fretta gli aspetti più duri ed impegnativi della vita…..

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica