Le anime forti – di Jean Giono

le animeIl libro di Jean Giono édito da Neri Pozza è il racconto di una storia ambientata in Francia nel 1882. Al centro del racconto c’è Thérèse, una giovane donna che dalla campagna decide, per seguire il fidanzato Firmin, di trasferirsi in città per sfuggire alla sua famiglia a cui non piace Firmin, in quanto lo considerano povero e senza un vero lavoro.

Una volta giunti in città Thérèse trova lavoro in un albergo dove viene assunta per fare le pulizie. E’ nell’ambiente di lavoro che Thérèse tenta di dare una svolta alla sua vita, imparando quale forza riesce ad esercitare la sua avvenenza cerca di approfittare delle situazioni favorevoli che le si presentano. Pian piano conosce gente benestante e potente e con il suo fascino riesce a farsi notare e a trarne benefici.

In quell’ambiente ricco e di lusso fa la conoscenza di Madame Numance e ben presto ne diventa la governante. Tra le due donne si instaura un rapporto di fiducia e di affetto del quale Firmin, diventato nel frattempo marito di Thérès cerca di approfittare.

In modo sporco e vigliacco Firmin truffa ai coniugi Numance una grossa somma di denaro. Per questo forte dispiacere e per la delusione ricevuta Monsieur Numance muore, mentre la moglie lascia la città per sempre. Anche Thérès decide di mettere la parola fine al rapporto con Firmin il quale dopo ben sedici anni perde la vita in un incidente sul lavoro, le cui cause rimangono misteriose…

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica