La seconda mezzanotte – di Antonio Scurati

la secondaNel romanzo di Antonio Scurati édito da Bompiani siamo nel 2092 e l’Europa mediterranea è ormai avvolta da un clima equatoriale: è il 25 dicembre e già nelle prime ore del mattino fa molto caldo. Gli stati nazionali hanno lasciato il posto ai cinesi. La città di Venezia abbandonata a seguito di una disastrosa alluvione, è stata poi comprata e riportata in vita da un’industria di Pechino, trasformandola in una capitale del vizio e della lussuria.

La famosa piazza di Venezia, piazza S. Marco, è diventata un’arena: il colosseo  del terzo millennio dove vengono inscenati spettacoli violenti e crudeli. La festa del carnevale è ormai alle porte e i potenti cinesi si dedicano a feste e spettacoli malvagi. In questo scenario i superstiti veneziani ai quali è stata proibita la riproduzione vivono nei ghetti.

A questo punto si ergono le figure di due uomini “il Maestro” e il suo allievo Spartaco, che ognuno a suo modo lottano per la ribellione.  Seguono strade diverse perchè spinti da obiettivi diversi, l’uno vuole diventare padre, l’altro vuole tornare alla libertà…..

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica