La ribelle – di Valeria Montaldi

la ribelleIl libro di Valeria Montaldi édito da Rizzoli è ambientato nel 1254 e vede come protagonista Caterina da Colleaperto, una giovane donna che ha costruito la sua vita dedicandola interamente alla sua grande passione: la medicina.

Grazie all’aiuto del suo maestro, Rolando Lanfranchi, divenuto anche suo compagno di vita, Caterina comincia a prestare servizio presso il più grande e prestigioso ospedale di Parigi, dove pian piano comincia ad avere in cura pazienti appartenenti all’alta aristocrazia. Tuttavia la sua bravura e determinazione trovano l’invidia dei colleghi che le mettono spesso il bastone tra le ruote impedendole di prestare al meglio la sua opera.

E’ così che Caterina comincia a ricevere le prime delusioni e in agguato si nasconde un colpo durissimo e molto doloroso per la giovane donna. Rimane incinta e proprio quando questa notizia dovrebbe renderla felice, scopre che Rolando le ha nascosto di essere sposato con una nobildonna di Milano.

A ciò si aggiunge un altro triste evento; viene infatti accusata ingiustamente di un reato commesso all’interno dell’ospedale, reato il cui autore è Rolando.

Sconsolata e sfiduciata Caterina decide di fuggire da Parigi per ritornare a Milano. Una volta giunta nella sua città d’origine dopo un viaggio pieno di difficoltà e pericoli ritroverà una città ricca di contraddizioni: da un lato  la città della moda, dove i ricchi e i potenti sembrano competere a chi sfoggia l’abito più bello o prezioso; dall’altro il resto della città che vive in condizioni di estrema povertà e bisogno. E ancora una volta Caterina si ribella, e la voglia di reagire e combattere l’ingiustizia le regalerà una nuova vita e un nuovo amore.

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica