La miliziana – di Elsa Osorio

La miliziana - di Elsa Osorio
Trama e recensione La miliziana – di Elsa Osorio
Nel suo nuovo romanzo édito da Guanda Elsa Osorio racconta le vicende di Micaela Etchebehere, detta Mika, una ebrea argentina di origini russe: attraverso la straordinaria vita di Mika la scrittrice dà vita ad un romanzo ricco di sentimento e di passione.

Elsa Osorio ha voluto con il suo libro rendere omaggio ad una donna dalle doti e virtù straordinarie ed ammirevoli che, tuttavia, era stata dimenticata dalla storia ufficiale. Sì perché in pochi sanno che Mika è stata l’unica donna ad avere il comando di una milizia antifranchista nel corso della guerra civile spagnola.

La scrittrice, grazie alle lettere ottenute ed alle testimonianze rese da chi l’ha conosciuta personalmente, ha ripercorso la vita di Mika, a cominciare dagli anni dell’università trascorsi a Buenos Aires fino a giungere all’incontro con Hipolito Etchebehere che diventerà suo inseparabile compagno, non solo sul piano affettivo, ma anche nella lotta che i due condurranno per sostenere gli ideali della classe operaia. Ed è proprio per aiutare la gente che Mika imparerà anche ad usare il fucile fino ad essere chiamata dal suo popolo la “capitana”.

Elsa Osorio ha riportato alla luce le straordinarie avventure di Micaela Etchebehere, mettendone in risalto la bontà d’animo, la generosità ed i forti ideali di missione per il suo popolo.

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica