La donna che collezionava farfalle – di Bernie McGill


la donna cheIl libro di Bernie McGill édito da Bollati Boringhieri è la storia di Harriet Ormond, una donna aristocratica finita in carcere all’esito di un lungo processo con la più grave delle accuse: quella di essere l’assassina della figlia Charlotte.

La piccola di soli quattro anni viene ritrovata senza vita nell’armadio della sua casa, le sue mani sono legate con una calza che è stata fissata nel muro. La bimba ha subito una morte atroce perché nel cercare disperatamente di liberarsi è finita con lo strangolarsi.

Questa crudeltà sembra essere stata commessa dalla madre della bambina e il movente sarebbe rappresentato dalla rigida educazione che la donna voleva impartire alla figlia, ma forse dietro questo si nasconde dell’altro: è’ così che dopo circa sessanta anni Maddie, la tata della piccola Charlotte, riceve una lettera di Anna, ultima discendente della nobile famiglia Ormond ed in seguito a questa lettera Maddie decide di raccontare finalmente il segreto che porta dentro da tanti anni.

Il racconto di Maddie si intreccia con gli appunti contenuti nel diario scritto in carcere da Harriet Ormond: nel libro si alternano dunque queste due voci, e ognuna a suo modo e in modo complementare con l’altra ci consentirà di scoprire una realtà ben diversa da quella che era apparsa tanti anni prima, e per la quale la piccola comunità ove avvenne il fatto non aveva esitato a emettere una sommaria sentenza di colpevolezza………

Continua: I Gillespie – di Jane Harris





Lascia una risposta