La città bianca. La stirpe di Gengis Khan – di Iggulden Conn

la città biancaContinua la saga di Iggulden Conn con protagonista Gengis Khan e il popolo mongolo pubblicata in Italia da Piemme. In questo libro si racconta la morte di Gengis Khan e la sua successione ad opera del terzo figlio.

Quando muore Gengis Khan gli succede Ogedai, il figlio che il Gran Khan ha voluto come erede. Contrariamente a quanto si poteva prevedere per un Khan di un popolo guerriero come quello mongolo Ogedai decide di porre in essere un periodo di relativa pace per realizzare quello che da sempre era un suo sogno, ossia costruire una città bianca, una nuova capitale degna del grande impero creato da Gengis. La città prende il nome di Karakorum, con le sue grandi strade e i maestosi palazzi di marmo e ora che la città bianca è terminata gli eserciti vi giungono da ogni angolo dell’impero per rendere il giuramento di fedeltà al nuovo signore.
Ogedai tuttavia è consapevole di non poter frenare l’impeto guerriero del suo popolo e di dover proseguire la linea del padre perché è doveroso continuare la conquista di nuove terre. Verso la Cina dei Sung a est bisogna preparare il terreno perché da sempre quel territorio ha rappresentato una minaccia per la sua gente e a ovest dove nel frattempo Tsubodai parte alla conquista della Russia e dei Balcani. Tsubodai è uno stratega valoroso e nessun esercito è capace di fermarlo e che tuttavia sarà costretto a prendere una decisione quando inaspettatamente dalla città bianca giunge la notizia che Ogedai é morto….

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica