Il testamento di satana – di Richard Dubell

il testamentoInteressante romanzo storico di Richard Dubell, pubblicato in Italia da Piemme, ambientato in Boemia, più precisamente nel castello di Praga nel 1612. Alla morte di re Rodolfo II viene aperto il cosiddetto “Gabinetto delle Curiosità”, e fra gli orrori e le stranezze contenute in quella stanza emerge un manoscritto inquietante che era stato nascosto in quel posto secoli addietro: è il Codex Gigas, meglio conosciuta come la “Bibbia del diavolo”.

Si dice si tratti di un libro maledetto, in quanto scritto in una sola notte da un monaco che aveva venduto la propria anima al diavolo e murato vivo perchè riconosciuto colpevole di un orrendo crimine: cariche di un sapere demoniaco queste pagine sono entrate nelle brame di diversi signori e signorotti.

A riportare alla luce il preziosissimo manoscritto sarà  Polyxena von Lobkowicz donna bellissima ma dall’animo perverso, che sfruttando il suo amante è riuscita ad impossessarsi dell’importante opera, ma non è l’unica a volersi impadronire del manoscritto, anche altri hanno messo gli occhi sull’opera, vogliono impossessarsi di quello scritto capace di parlare ai recessi più oscuri della nostra anima.

Ed è per questo che chi sa dell’esistenza del manoscritto e ne vuole impedire l’utilizzo da parte delle persone sbagliate si mette subito in moto cercando di impedire che finisca nelle mani sbagliate: si tratta del cardinale Khlesl, arcivescovo di Vienna che con l’aiuto di un suo nipote e di un suo amico si mette subito alla caccia del manoscritto, per impedire che il male si imposessi della terra….

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica