Il buon inverno – di Tordo Joao


il buonIl libro di Tordo Joao édito da Cavallo di Ferro narra la storia di un giovane scrittore portoghese che a seguito di un incidente non può più camminare nel migliore dei modi e pur di guadagnare qualche soldo accetta la proposta di prendere parte ad un incontro letterario che si terrà a Budapest. Una volta lì lo scrittore italiano Vincenzo Gentile, la sua fidanzata Olivia e Nina compagna di uno scrittore inglese fanno sì che il ragazzo vada con loro a Sabaudia dove vi è la casa destinata alle vacanze estive di Don Metzger, un famoso produttore cinematografico di Hollywood.

Purtroppo però quello che doveva essere l’incontro con il mondo del cinema e dello sfarzo, diventa ben presto un terribile incubo. Coloro che si trovano all’interno della villa dal nome “Il Buon Inverno” e che attendono l’arrivo del proprietario sono persone spietate e senza scrupoli e continuamente ubriachi.

Fino a quando ci si rende conto che è inutile attendere l’arrivo di Don  Metzger in quanto il suo corpo viene ritrovato privo di vita su una barca nel lago privato della villa. Sarà così che coloro che si ritrovano all’interno della villa diventeranno prigionieri del bosco che si sviluppa intorno alla casa e presi dalla paura paura riveleranno la loro vera natura.

Continua: La stanza più buia – di Johan Theorin





Lascia una risposta