Guarda l’Eufrate rosso di sangue – di Yashar Kemal

guardaIl libro di Yashar Kemal édito da Rizzoli è un racconto risalente ai primi anni del Novecento, un periodo in cui neppure l’Isola delle Formiche, piccola parte di terra bagnata dal Mediterraneo, è immune dai cambiamenti che il tramonto dell’impero ottomano comporta.

Dopo essere stata abbandonata per l’esodo forzato del popolo greco, l’Isola delle Formiche si presenta al giovane ufficiale turco Poyraz Musa come un incantevole e splendido paesaggio. Tra quegli orti abbandonati e quelle spiagge isolate si aggira però un fantasma, un’ombra silenziosa ma che comunque è presente in ogni anfratto e angolo della piccola isola. Si tratta di Vassilis, l’ultimo greco rimasto che ne ha fatto quasi una questione di principio: ha infatti deciso di uccidere chiunque osi mettere piede nella terra appartenuta ai propri antenati.

E’ più che mai deciso a fare guerra all’uomo, a colui che ha ormai individuato come suo nemico, tuttavia il tragico passato dei due muterà il conflitto in un commovente incontro tra due sopravvissuti. Con questo libro lo scrittore dà voce ad una parte della storia turca dimenticata, cogliendone passioni e contraddizioni.

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica