Fino all’ultimo respiro – di Anne Sward

fino all'ultimo respiroIl libro di Anne Sward édito da Mondadori è ambientato in Svezia dove in un villaggio di campagna viene alla luce una bambina con caratteristiche simili a un’eschimese e la madre sceglie per lei un nome molto particolare: la bimba infatti viene chiamata Angela Rafaela Lo Mard, ma tutti la chiamano più semplicemente Lo.

La bambina vive un’infanzia felice, giocando e correndo nei campi fino a quando un giorno qualcosa interrompe la sua felicità. In una giornata calda un incendio investe la linea ferroviaria e da lì si propaga ai campi d’orzo circostanti. In quello stesso giorno Lo conosce Lukas, un ragazzo giunto insieme al padre dall’Ungheria, un padre che vive in modo selvaggio e parla una lingua incomprensibile allo stesso figlio. Tra i due nasce un sentimento forte, nonostante Lukas abbia alle spalle un passato di cui forse non è al corrente o che ha voluto dimenticare e Lo senta ripetutamente le parole dette dalla madre e cioè che bisogna stare attenti all’amore perché spesso fa soffrire.

Il tempo passa in fretta e Lo e Lukas superata l’adolescenza si ritroveranno separati dopo aver vissuto momenti dolorosi e tradimenti. Ora dovrà essere Lo a decidere, Lo che fugge in giro per il mondo ma in ogni sua scelta, in ogni uomo che avrà al suo fianco, in ogni situazione ci sarà sempre l’immagine di Lukas, l’immagine di un amore in cui ognuno appartiene all’altro e al tempo stesso entrambi sono consapevoli di non essere in grado di vivere insieme….

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica