Così viviamo per dire sempre addio – di Andrea Frezza

cosìIl libro di Andrea Frezza édito da Rubbettino è la storia di un’aristocratica famiglia, i Santavelica raccontata dall’ultimo discendente Matteo, che alla fine dei suoi anni si gode la restante parte di vita in una piccola casa di fronte allo stretto di Messina che lo separa pochi metri dalla sontuosa e imponente villa in cui è nato. La storia della famiglia Santavelica così come ripercorsa da Matteo va dal 1943 al 2009 e attraverso il racconto dell’anziano uomo si attraversano le storie dei componenti di questa benestante famiglia, in particolare di due figure determinanti. La prima è quella di Leone, socialista che fu mandato in Russia, poi divenne partigiano e infine comprese che la democrazia non si poteva ottenere con violenza e e ribellione.

Altro membro determinante della famiglia Santavelica è Sisina, nata in America da padre pianista e madre cantante. Quando in un incidente la madre perde la vita, il padre colto da una forte depressione decide di ritornare in Italia portando con sé la figlia. In Italia Sisina si sposa con un soldato americano ma rimane presto vedova per la morte di quest’ultimo durante lo sbarco in Normandia, e così decide di andare nuovamente in America dove fa una scelta eversiva: al lusso e alla ricchezza ereditata preferisce il sudore del lavoro, sposa un operaio ed entra a far parte della sua famiglia e del suo mondo fatto di sudore e sacrifici, lasciando il mondo dorato e gli agi della giovinezza chiuso in un angoscioso passato.

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica