Caravaggio. Il fuoco oscuro – di Linda Murray

caravaggioIn questo romanzo storico di Linda Murray edito da Aliberti, ci viene descritta la vita avventurosa e per molti versi oscura di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, uno dei maggiori pittori della storia autore di opere straordinarie, e che spesso nei suoi dipinti ha rappresentato anche la violenza, che è stata uno fattori dominanti della sua esistenza.

Caravaggio era infatti ben noto alla polizia di Roma, subì diverse denunce e si rese protagonista di non pochi episodi incresciosi, come quando si rese responsabile di offesa nei confronti di due donne o del ferimento di uno dei capi delle guardie, o quando aggredì un oste e infine quando durante una rissa si rese responsabile dell’omicidio di un uomo.

In seguito a quest’episodio fuggì da Roma e si rifugiò a Malta, ma anche qui non riuscì a condurre una vita tranquilla, e ferito durante un litigio venne arrestato e in seguito riparò a Napoli, dove in una rissa fu sfigurato a tal punto da divenire irriconoscibilie, e durante la convalecenza si ammalò di febbre e morì ad appena trentanove anni.

Queste in estrema sintesi le vicende umane di questo grandissimo artista che nel romanzo ci vengono narrate attraverso Gian, un personaggio di fantasia che nel libro ha il ruolo di fedele assistente del pittore e che lo segue in tutta la sua turbolente esistenza, un antesignano degli artisti maledetti……

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica