Alveare – di Giuseppe Catozzella


alveareDi particolare attualità è il libro di Giuseppe Catozzella “Alveare” édito da Rizzoli. Un titolo appropriato specie quando si parla di un fenomeno come la ‘ndrangheta che si annida nella società grazie silenzio più totale delle popolazioni per accumulare pian piano grandi capitali e potere, proprio come le api nel loro alveare che di giorno in giorno si uniscono sempre più forti per costruire, per evolversi.

Le api emettono un suono silenzioso che se le stuzzichi leggermente, pare non avvertano questo fastidio, ma poi all’improvviso arrivano le compagne da un alveare vicino pronte ad agire per difenderle.

Ed è proprio questo il tema del libro di Giuseppe Catozzella, un alveare silenzioso che detiene il controllo di un intero paese e che pian piano che cresce produce enormi quantità di denaro a scapito della povera gente.

La ‘ndrangheta ha messo radici in Lombardia, dove ha trovato un terreno fertile a differenza della camorra che prospera nel caos più totale. Un  giovane cronista, protagonista del libro, conduce delle inchieste sull’inserimento mafioso nel nord Italia e fermandosi per un caffè in un bar sui Navigli, osserva silenzioso le persone, il loro modo di guardarsi e di muoversi, per capire che ormai questo fenomeno malavitoso è padrone di un intero paese, e ciò purtroppo si è restii a riconoscerlo.

Continua: Appuntamento a Glenmara – di Heather Barbieri





Lascia una risposta