22/11/63 – di Stephen King

22Nuovo romanzo del maestro del brivido Stephen King pubblicato da Sperling & Kupfer, che tuttavia in questa nuovo libro lascia il suo genere classico per cimentarsi in una storia fantasy.

Lo spunto è l’assassinio di JFK avvenuto a Dallas l’ormai lontano 22 novembre 1963, ma la storia comincia ai nostri giorni e vede come protagonista Jake Epping, un professore di liceo di Lisbon Falls, una località del Maine. Jake ha trentacinque anni e pur vivendo solo ha molti amici fra cui Al, il gestore della tavola calda che un giorno gli fa una rivelazione incredibile: sul retro della tavola calda c’è un passaggio temporale attraversando il quale ci si ritrova sempre nel piazzale di una fabbrica di Lisbon Falls alle 11:58 del 9 settembre 1958, e per quanto tempo si resti nell’altra dimensione temporale quando si torna indietro al proprio tempo sono trascorsi solo due minuti della propria vita.

Per Jake è l’occasione per realizzare quello che per lui è sempre stato un sogno considerato irrealizzabile: fermare la mano di Oswald in quel lontano 22/11/63 ed impedire così l’assassinio di Kennedy. Jake è convinto che da ciò possano derivare grandi benefici alla storia: verrebbe evitato così anche l’assassinio del fratello Bob e di Martin Luther King, si sarebbero evitate le lotte razziali e il Vietnam non sarebbe diventato probabilmente l’inferno che è stato.

E così Jake tenta di mettere in atto il suo folle piano di cambiare la storia, e comincia la sua nuova vita a partire dal 1958 col nome di George Amberson: la vita al tempo del twist e  delle auto interminabili, di Elvis Presley e James Dean, ma è anche il tempo di Lee Harvey Oswald e della bella bibliotecaria Sadie Dunhill, che diventerà l’amore della vita di Jake, una vita che sovvertirà le regole del tempo, e forse la storia….

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica