The Evil Within The Assignment DLC recensione


the-evil-within-the-assignment-00001

Segnato dal ritorno di Shinji Mikami nel settore dei survival horror, The Evil Within si è confermato un ottimo titolo apprezzato da critica e pubblico, come appurato in fase di recensione. Ci troviamo ora di fronte al primo di 3 DLC già in programma da parte degli sviluppatori, ovvero The Assignment; in questa espansione avremo modo di addentrarci ancora nell’universo horror partorito dalla mente del creatore di Resident Evil, esplorando nuovi ambienti nelle fattezze della detective Juli Kidman.

the-evil-within-the-assignment-00004

Come nel titolo originale, l’atmosfera opprimente e tenebrosa la farà da padrona durante tutta la durata del DLC, tenendoci in tensione grazie all’ottimo connubio tra creature mostruose ed oscurità ad ogni angolo. Quello che si nota fin da subito è la connotazione molto meno action e più stealth data al titolo, il quale ci pone di fronte a sezioni puzzle ambientali, condite da un continuo bisogno di raggirare i nemici piuttosto che affrontarli in modo diretto, un po’ come avveniva nel titolo The Last Of Us. Proprio questo risulta essere l’aspetto più funzionale e ben riuscito di The Assignment, ovvero la capacità di dover trovare nuove vie di fuga per superare le varie creature, rendendo l’esperienza di gioco e l’oppressione dei nemici molto più soverchiante.

the-evil-within-the-assignment-00006

Il comparto grafico e sonoro di questo capito è ottimo, riuscendo anche a migliorare la pulizia stilistica del titolo originale per quanto possibile; The Assignment è un ottimo DLC, che espande in maniera varia, divertente ed abbastanza duratura il gameplay con idee originali ed azzeccate, donando anche approfondimenti sul mondo di The Evil Within che i fan apprezzeranno di certo.

Continua: The Evil Within recensione





Lascia una risposta