Furto dati Playstation Network

psnLa Sony ha confermato, dopo un silenzio imbarazzante, l’attacco informatico subito la scorsa settimana al servizio Playstation Network, suscitando il malcontento degli utenti.

Ma la situazione, in realtà sembra molto più grave, infatti la Sony crede che i pirati siano riusciti a penetrare nelle loro difese e ad entrare in possesso dei dati utenti, inclusi indirizzi email, date di nascita, dati utente, password.
A rischio anche le carte di credito, anche se la Sony dice che non ci sono prove sicure di questa infrazione.

In ogni caso la Sony invita tutti i clienti Qriocity a diffidare ed a monitorare i movimenti degli estratti conto e delle carte di credito.

Inoltre non appena ripristinato il servizio, gli utenti Qriocity sono vivamente pregati ad entrare sul sito e cambiare la password. 
Il servizio dovrebbe essere ripristinato, almeno in modo parziale, entro una settimana.

In ogni caso infuria la polemica: secondo alcuni, Sony avrebbe dovuto subito avvertire i clienti della fuga dei dati, secondo altri, la società avrebbe agito correttamente e alla fine gli utenti avranno perso solo la possibilità di accedere ai giochi per due settimane e controllare e al massimo, chiudere i conti delle loro carte di credito. 
Del resto molte società on line hanno subito attacchi di hacker ed è meno pericoloso un attacco fatto ad una società di gaming, che a una finanziaria. 
L’operazione sembra più che altro un “dispetto” la colosso nipponico e che l’interesse ad utilizzare i dati trafugati siano davvero scarso.