Assassin’s Creed Unity recensione


assassins-creed-unity-00007

La saga di Assassin’s Creed è una delle più longeve ed apprezzate degli ultimi anni; Ubisoft riesce infatti ogni anno a proporre ai giocatori nuove avvincenti storie e sfide da affrontare, che si attestano sempre a livelli di produzione altissimi. Non è un caso che appunto Assassin’s Creed Unity sia uno dei giochi più attesi dell’anno, a maggior ragione essendo anche il primo realizzato esclusivamente per console next-gen Playstation 4 ed Xbox One (escludendo il porting di Assassin’s Creed Black Flag).
Questa volta ci sposteremo in Francia nel periodo della Rivoluzione Francese, ed affronteremo le avventure dell’Assassino Arno Dorian; come in ogni capitolo della serie, anche qui ci troveremo ad assistere ad eventi della storia realmente accaduti e che abbracciano un periodo temporale molto vasto, in modo da scoprire ogni aspetto e segreto del mondo di gioco e delle motivazioni di vendetta del protagonista. Gli scenari parigini sono caratterizzati davvero in modo magistrale, portando su schermo emozioni davvero intense durante le fasi di esplorazione: muoversi tra gli edifici, i monumenti ed il popolo dell’epoca vi sembrerà davvero realistico e curato nei minimi dettagli (nonostante qualche calo di framerate, ma davvero accettabile considerando tutto ciò che deve muovere su schermo il motore grafico).

assassins-creed-unity-00006

Per quanto riguarda il comparto sonoro, siamo assolutamente agli alti livelli proposti nei precedenti capitoli, con voci e suoni che ricreano alla perfezione i paesaggi che ci circondano, rendendoci partecipi di un mondo realisticamente vivo. Il sistema di controllo è stato ulteriormente migliorato, risultando più fluido nelle movenze e nelle sezioni puramente arcade, con il tipico “parkour” che assume in Unity una forma molto più naturale rispetto al passato; una discreta importanza è assunta anche dalle sezioni stealth, dove dovrete usare la vostra abilità d’infiltrazione in diverse tipologie di missioni che metteranno alla prova la vostra capacità di mimetizzazione nell’ambiente circostante e tra la folla.
Molta enfasi è stata posta sul lato personalizzazione del personaggio, il quale potrà disporre di nuovi gadget ed equipaggiamenti acquistandoli tramite denaro guadagnato con le missioni. Qualche pecca riguarda l’intelligenza artificiale, che abbiamo trovato a volte non all’altezza della situazione, soprattuto durante alcune tipologie di missioni dove i nemici non si accorgevano di noi nemmeno con palesi situazioni di “confusione rumorosa” da parte nostra.

assassins-creed-unity-00004

Nonostante queste osservazioni, l’incredibile mole di cose da fare presenti in Assassin’s Creed Unity e la cura nei dettagli, portano il titolo Ubisoft ad essere considerato anche quest’anno un must buy da parte di chiunque voglia vivere nuove avventure nei panni di un nuovo Assassino.

Continua: Assassin’s Creed Syndicate recensione





Lascia una risposta