Riscoprire la questione meridionale regalando un libro


articolo” Io non sapevo che i piemontesi fecero al Sud quello che i nazisti fecero a Marzabotto. Ma tante volte, per anni”
Inizia così il libro “Terroni” di Pino Aprile edito da Piemme.
Un bel libro da regalare anche in considerazione che in occasione dei 150 anni dall’Unità d’Italia in molti si è risvegliato l’interesse per una rilettura storica degli avvenimenti del nostro paese.
Il libro attraverso il riesame di documentazioni storiche vuole uscire dalla retorica dell’unificazione valutando che la storia di oggi è ancora quella di ieri.
La dignità di un popolo passa attraverso la sua memoria storica.  Aprile nel suo libro racconta di soprusi, violenze, eccidi, strupi, saccheggi subiti dal popolo meridionale in nome dell’Unità d’Italia e quest’operazione serve a ridare l’identità ad un popolo che diventò “meridionale”. Per Aprile la storia di oggi è ancora quella di ieri, perciò conoscere, ma soprattutto, prendere coscienza degli eventi che hanno portato all’Unità d’Italia  è un’operazione fondamentale per capire le questioni politiche, sociali ed economiche di oggi.
Pino Aprile è  giornalista e scrittore pugliese che vive a Roma e ha lavorato per anni a Milano. E’ stato vicedirettore di Oggi e direttore di Gente e ha lavorato in Tv con Sergio Zavoli all’inchiesta “Viaggio nel Sud”.

Continua: Vallanzasca Renato libro biografico Il fiore del male





Lascia una risposta