Cartapesta per arredare

Cartapesta come arredoIn un’epoca in cui sempre più si diffonde l’idea del riciclo l’antica lavorazione della cartapesta occupa sempre più spazi.
Si utilizza carta e stracci che intrisi in colla vinilica o in colla di farina divengono materia da modellare.

Per dare forma si possono usare oggetti di uso quotidiano che diventano stampi. Una volta essiccato avremo un oggetto leggerissimo e versatile.

La cartapesta è stata utilizzata anche nel design e per la praticità e la versatilità estetica la troviamo come materia prima nell’illuminazione.

Francesca Carallo ha creato lampade da tavolo da terra e a sospensione che sono il risultato di un mix tra artigianato e arte vera e propria.
Questi oggetti si possono ammirare in spazi destinati all’arredamento a Roma e Milano o direttamente nel laboratorio di Lecce. Si possono acquistare o ordinare.

Chi ama il far da se potrebbe realizzarne personalmente per poi regalare a chi ama i pezzi unici nella propria casa.

Il regalo potrebbe anche personalizzato conoscendo l’ambiente e il gusto del padrone di casa.  Oppure chiediamole in negozi specializzati.

Un regalo del genere sicuramente sarà gradito a chi sta mettendo su casa ed ha una spiccata sensibilità al design declinato in tutte le sue forme.

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica