Google riesce nuovamente a farsi ascoltare dall'USPTO ed ottiene il brevetto 7,650,331 dal titolo: "Sistema e metodo per un'efficiente elaborazione dati di grandi dimensioni". Generando preoccupazioni da parte degli osservatori: potrebbe coprire anche il principio del MapReducing che permette l'elaborazione dati parallela
con il calcolo distribuito, di cui rappresenta ormai un fondamento.

Fonte