Google ha iniziato la sperimentazione di un nuovo formato per la visualizzazione dei risultati di ricerca . Attivo soltanto negli Stati Uniti, almeno per il momento, il nuovo sistema permette agli utenti di "sbirciare" nei contenuti dei siti indicizzati senza accedervi direttamente.

Un ricco men?š ad espansione affianca adesso i risultati di ricerca e sostituisce le poche righe descrittive che finora hanno caratterizzato Google. L'espansione del men?š abilita alla ricerca diretta sui contenuti del sito selezionato, insieme all'elenco delle aree tematiche in esso affrontate.

"Stiamo sperimentando alcuni modi per rendere la ricerca d'informazioni ancora pi?š precisa", fanno sapere i portavoce dell'azienda californiana, "ma i test sono limitati ad un campione casuale di utenti, in modo del tutto provvisorio". Dalle immagini ottenute in esclusiva da Yellowpipe sembra che il colosso di Mountain View abbia iniziato ad implementare Orion , un interessante algoritmo per l'organizzazione delle informazioni testuali realizzato da un giovane programmatore australiano.

Le fonti interne a Google, tuttavia, non hanno ancora confermato l'uso di Orion. Le funzioni introdotte dal nuovo algoritmo, secondo il parere di alcuni esperti, potrebbero innescare una piccola rivoluzione nel mercato del marketing online e fornire alla Search Engine Optimization un nuovo potentissimo strumento per la promozione dei siti.