+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 26
  1. #1
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    Ebook - GetBlog! - Gestire e Ottimizzare i Blog creati con Wordpress



    Indice:
    1.Premessa
    2.Introduzione
    2.1.Un po’ di storia
    2.2.Tipologie di Blog
    3.Dotarsi di un Blog
    3.1.Piattaforme Gratuite (blogger, splinder…): pregi e difetti
    3.2.Dominio + hosting Personalizzato: pregi e difetti
    4.Wordpress
    4.1.Come effettuare l’upload
    4.2.Installazione
    4.3.Amministrazione
    4.3.1.Scrivi
    4.3.2.Gestione
    4.3.3.Design
    4.3.4.Impostazioni
    4.3.5.Gestione Plugin
    4.3.6.Utenti
    4.3.6.1. Il ruolo utente
    4.3.7. Come eliminare i commenti spam dal database
    4.4.Intefaccia Utenti
    4.5.Installare e attivare i Plugin
    4.5.1.Plugin consigliati
    4.5.1.1.reCaptcha
    4.5.1.2.Contact Form
    4.5.1.3.TinyMCE Advanced
    4.5.1.4.Post Layout
    4.5.1.5.Maintenance mode
    4.6.Installare e attivare i Temi per Wordpress
    4.7.Feed Rss
    4.8.Feed Rss per categoria
    4.9.Aggiornare Wordpress
    5.Ottimizzare il Blog per i Motori di ricerca
    5.1.Tag Title e Description
    5.2.Url Rewrite
    5.3.Il file robots.txt
    5.4.Similar post
    5.5.L’Article Marketing e i Comunicati Stampa: fai conoscere il tuo blog!
    5.6.I social bookmarking
    5.7.Lo scambio link
    6.Statistiche con Google Analytics
    6.1.Come creare un codice per il monitoraggio e inserirlo nel blog
    6.2.Come visualizzare le statistiche
    6.2.1.Siti di provenienza
    6.2.2.Parole chiave
    6.2.3.Motori di ricerca
    7. Il “Legalese” dei blog e dei blogger
    8. Conclusioni e Ringraziamenti

  2. #2
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    1. Premessa
    Caro amico, ti ringrazio per aver scaricato questo ebook. Spero lo troverai interessante e utile per te e per il tuo blog.
    Sapere come gestire e ottimizzare un blog potrebbe essere, per alcuni, molto difficoltoso e, partendo da questo concetto sono arrivato alla conclusione che avere un ebook da cui attingere alle informazioni necessarie per fare tutto quello di cui hai bisogno sarebbe stato utile a 2 persone:



    1. A me che ripetevo ed imparavo nuove cose
    2. A TE che hai un aiuto per poter installare, gestire e guadagnare con il tuo blog.

    Questo ebook è nato proprio con l’intento di spiegarti tutto nei minimi particolari partendo da una spiegazione di tipo tecnica fino ad arrivare a nozioni basilari di web marketing e ottimizzazione.



    Ho usato, ed uso, WordPress per i miei blog in quanto è, secondo me, la piattaforma migliore che possa esserci per questo tipo di cose



    Se trovi errori e/o pensi che debba essere aggiunto qualcosa non esitare a contattarmi su http://www.cionfs.it/forum/



    Non mi resta che augurarti buona lettura e buon eBook :-)






    Antonio Confessore a.k.a. Cionfs

  3. #3
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    2. Introduzione
    Girando in rete si sente spesso (direi sempre) parlare di blog. Molti dicono “mi sono fatto il myspace” oppure “ho aperto il mio blog” oppure ancora “ho trovato un blog dove ci sono notizie di informatica”. Nessuno sa cosa sia un blog oppure, se lo sa, non sa quanti tipi ne esistono.
    Il blog è stato inteso, originariamente, come “diaro in rete” dove il proprietario poteva scrivere tutto quello che gli passava per la mente: pareri personali, le proprie giornate, cosa aveva mangiato e via dicendo.
    2.1. Un po’ di storia

    Il termine weblog fu creato da Barger ed apparve per la prima volta, nel 1997, sul web con un sito personale.
    La parola blog nasce da un troncamento fatto da Peter Merholz, nel 1999, che modificò la frase da “we blog” a “to blog” ovvero scrivere un blog (bloggare).
    Attraverso i blog internet si è evoluta in quanto permisero, all’inizio, di pubblicare documenti e di dare quei benefici a coloro che cercavano informazioni su internet.
    2.2. Tipologie di blog
    Oggi il blog ha assunto diverse forme in base alle esigenze che ognuno ha. Partiamo con gli esempi in modo da capire bene le tipologie che ci sono. Ora elencherò i vari tipi di blog scrivendo ciò che “sono” con qualche esempio :-)

    • blog personale – è il blog più utilizzato, dove spesso vengono scritti i propri pensieri, le proprie giornate. Tutto ciò che passa per la mente del proprietario. Spesso viene visitato dagli amici (se si parla di blog myspace), dalla lista contatti (se si parla di blog msn), dai blogger (se si parla di blogspot) e via dicendo.
    • blog di attualità – è il blog “giornalistico” o meglio il blog che viene utilizzato per diffondere l’informazione attraverso articoli e/o commenti personali. Viene, solitamente, creato da giornalisti o da quei blogger che, grazie alla loro bravura, riescono a scrivere articoli interessanti.
    • corporate blog o blog aziendale – è il blog che viene utilizzato dalle aziende per tenersi in contatto con i clienti. Spesso è la “vetrina” dell’azienda in cui vengono spiegati cos’è l’azienda, di cosa si occupa, cosa offre e tanto altro. Potrebbe, in un futuro prossimo, sostituire le brochure (cosa che già succedendo per molte aziende).
    • blog tematico – sono quei blog che permettono, a chi ha la stessa passione, di trovare un punto d’incontro in cui potersi mettere in discussione ed informarsi su ciò che gli interessa.
    • photoblog – è un blog contenente solo foto o immagini. Niente testo o comunque poco. U
    • blognames- è un blog pieno di giochi. Niente testo o comunque poco.
    • blog politico – è un blog usato dai politici per farsi conoscere, avere riscontri con i cittadini, per mettersi in discussione e per capire cosa possono fare per i propri elettori.
    • urban blog - E’ quel blog che appartiene ad una comunità territoriale e che viene utilizzato per il passaparola per socializzazione diretta e/o indiretta.
    • watch blog – è quel blog che tende ad evidenziare gli errori ortografici e/o il modo di scrivere scorretto di un autore, giornalista o altro.
    • m-blog – è quel blog che viene utilizzato per far conoscere una canzone (o degli album) e che può contenere materiale multimediale.
    • vlog o video blog – è un blog che utilizza video e testo per spiegare le cose.
    • Audio Blog – è quel blog che riproduce audio in podcasting e che ne permette il dowload e la riproduzione.
    • nanopublishing – è un blog monotematico scritto da più utenti.
    • moblog – è quel tipo di blog “per cellulari”. Ottimizzato per la visualizzazione dei telefoni portatili e dei PDA.
    • blognovel o blog novel o blog fiction – è quel blog che racchiude più parti di un romanzo o di un racconto.
    Ultima modifica di themonster; 20-11-2008 alle 19: 46

  4. #4
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    3. Dotarsi di un blog
    Ci sono, in circolazione, diverse piattaforme che permettono la creazione di blog. Ne hai principalmente di due tipologie:

    • piattaforme pre-installate come ad esempio msn live, splinder, blogger, myspace ecc ecc. Questo tipo di piattaforme permette la creazione di un blog del tipo mionome.piattaforma.extensione. Ad esempio ciccio.splinder.it. Avere un terzo livello, se vuoi un blog professionale, te lo sconsiglio a meno che non sia un terzo livello che hai sul tuo sito. Un altro fattore “pesante” di questi blog è il non poter modificare molto. Ad esempio non tutti questi blog effettuano la riscrittura dell’url, non tutti inseriscono il tag title e il meta description, non tutti utilizza l’H1 per il titolo (di queste cose ne parleremo in seguito). Queste quattro regole fondamentali non vengono rispettate da tutti i servizi di blog gratuiti.
    • piattaforme da installare come ad esempio WordPress (che utilizzerai e imparerai ad usare in questa guida), Joomla!, dBlog, movabletype e tanti altri. Questi tipi di piattaforma vanno installati su un dominio (gratuito o acquistato) ed offrono una enorme quantità di templates (la veste grafica) e plugins (componenti aggiuntivi) che ne permettono la personalizzazione. Wordpress, ad esempio, ha numerosi plugins e tantissimi temi, tutti rigorosamente sotto licenza Creative Commons (licenza che permette l’utilizzo gratuito) in modo da poterli modificare a proprio piacimento e in base alle proprie esigenze.

    3.1 Piattaforme Gratuite (blogger, splinder…): pregi e difetti

    Per la realizzazione del tuo blog hai una vasta scelta di piattaforme gratuite già installate. Questo vuol dire che vai sul sito, ti registri ed hai il tuo blog bello e pronto.
    Tra le piattaforme gratuite ci sono:
    Blogger: http://www.blogger.com/home
    MSN Space: http://home.services.spaces.live.com/
    Splinder: http://www.splinder.com/
    Wordpress: http://wordpress.com/
    Myspace: http://www.myspace.com
    E tanti altri.
    Queste piattaforme hanno, però, dei pro e dei contro. Gli aspetti positivi sono sicuramente il prezzo (costo 0), la piattaforma già installata e il sapere di trovarsi su un terzo livello (o in una sottocartella) di un dominio “consistente”.
    I contro sono un po’ di più. Per citartene qualcuno: url-rewrite impossibile nella maggior parte dei casi, impossibilità di inserire adsense, impossibilità di personalizzazione “massiccia” della struttura del blog, non puoi moderare i post (tranne che su wordpress.com e, forse, blogger), non puoi avere le mail degli utenti che si registrano (necessarie se vuoi informarli di qualcosa) e tanto altro ancora.
    Non sei convinto di quello che ho scritto? Prova e vedrai ;-)
    3.2. Dominio + hosting Personalizzato: pregi e difetti

    La scelta del dominio e dell’hosting che deve ospitare il tuo blog è molto importante. Devi valutare, oltre il costo, anche la velocità e i servizi che ti vengono offerti.
    Devi valutare molto:

    • Spazio offerto
    • Traffico mensile
    • Banda minima garantita
    • Spazio database
    • Velocità assistenza

    La scelta del dominio comporterà anche il posizionamento del tuo blog sui MdR (Motori di Ricerca) in quanto, se “a tema” e con le keyword giuste, potrà aiutarti ad avere quel punto in più per essere in una posizione proficua.
    Ti faccio alcuni esempi.
    Io, essendo una buona forchetta (e chi non lo è? :-) ) mi interesso anche di cucina ed ho pensato di aprire un blog dedicato alle ricette. L’url è http://www.cucinareconstile.com
    Ora ti chiederai come mai non ho scelto un dominio con la parola ricetta o ricette all’interno dell’url. La risposta è semplice: cucinare e ricette sono correlate con loro e spesso sono “sinonimi”. Se si cerca “ricette” su google potrebbe comparire anche “forse stavi cercando cucinare”. Un modo come un altro per avere maggiori risultati nelle ricerche. Ricorda che non sempre è necessario avere parole correlate a quello che vuoi scrivere, a volte basta solo un “nome” importante ed il gioco è fatto.
    Ultima modifica di themonster; 20-11-2008 alle 19: 46

  5. #5
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    4. Wordpress
    Ti chiederai come mai ti suggerisco di utilizzare un blog per farti conoscere, per far conoscere la tua azienda o per scrivere articoli. E’ vero, ci sono tante piattaforme che permettono di fare tutto quello che vuoi. Puoi crearti un portale semi-professionale con Joomla!, XoopS o altri CMS per presentare tutto ciò che vuoi. Puoi richiedere l’aiuto di un professionista del web per creare un sito che ti permetta di inserire news e articoli.
    Una domanda nasce spontanea: e gli utenti cosa fanno? Spesso è molto più importante rapportarsi con qualcuno che fargli solo leggere ciò che hai da offrirgli. L’utilizzo di un blog permette agli utenti di lasciare i commenti che potrebbero farti venire qualche nuova idea per un post o comunque che potrebbe indurre i visitatori a rimanere molto più a lungo sul tuo blog poiché interessati.
    La potenza dei blog, come i forum, è la possibilità di interagire con gli utenti finali per riuscire a dare sempre meglio e sempre quello che richiedono. Diciamo che sono un punto d’incontro tra domanda e offerta solo che sono gli utenti a scegliere cosa vogliono.
    Tra le tante domande che puoi porti può comparire quella relativa al motivo dell’utilizzo e della scelta di WordPress. La risposta a questa domanda può essere sintetizzata in quattro punti:

    • CMS Gratuito: non si paga
    • Possibilità di personalizzazione: scritto in php e opensource (codice aperto e modificabile)
    • Possibilità di poter utilizzare un archivio ricco di plugins per qualsiasi esigenza: personalizzazione di tutte quelle funzioni
    • Possibilità di poter scegliere un template tra una lista molto assortita: personalizzazione della veste grafica

    WordPress è da anni utilizzato per la realizzazione di blog di qualsiasi tipo. La sua duttilità e modellabilità favorisce la personalizzazione estrema. La possibilità di inserire moduli aggiuntivi (plugins) permette di aggiungere tutte quelle funzioni che ritieni necessarie per il facile, buono e veloce utilizzo del blog.
    Inoltre la facilità di integrazione con altri CMS, utilizzando i bridge (ponti di collegamento), permette all’utente di utilizzare, tramite una sola registrazione, tutto ciò che abbiamo da offrirgli.
    Ora ti mostrerò come installare wordpress. Come prima cosa scarica l’ultima versione di WordPress in italiano da questo link. Una volta scaricato e decompresso uppalo sul tuo spazio.
    4.1. Come effettuare l’upload
    Avvia FileZilla (o qualsiasi altro client FTP). Assicurati di aver creato, nel caso ti serva, una cartella in remoto

    Entra nella cartella che vuoi uppare e seleziona il tutto

    Con il pulsante destro del mouse attiva la finestra seguente. Clicca su Upload

    I files cominceranno ad essere uppati nella cartella remota

    I files saranno così presenti sul nostro host

    Ora hai uppato tutti le cartelle e/o files in remoto.
    4.2. Installazione
    Ora vai sull’indirizzo del tuo sito web. La prima schermata che ti comparirà sarà questa.

    Questa schermata ti avvisa che il file di configurazione, wp-config.php, manca e che è possibile crearlo cliccando sul pulsante

    Una volta cliccato sul pulsante comparirà la prima schermata di configurazione che ti comunicherà quali sono i dati che dovranno essere inseriti nello step successivo.

    A questo punto clicca sul pulsante

    Si aprirà, ora, la schermata che ti chiederà i dati necessari per la connessione con il database (tutti i dati inseriti in questo momento sono puramente indicativi ed inseriti in automatico dal WordPress).

    A questo punto inserisci i tuoi dati (forniti dal tuo servizio di hosting)

    Una volta inseriti clicca su

    Una volta cliccato comparirà la schermata di avvenuta configurazione del file wp-config.php e ti verrà permesso di iniziare l’installazione

    Clicca su

    Nella prima fase dell’installazione ti verrà chiesto il nome del blog e la mail dell’amministratore

    Inserisci quelli che desideri

    E clicca su

    A questo punto l’installazione è completata. ti verranno forniti il nome utente dell’amministratore (solitamente admin) e la password.

    Per accedere all’area di amministrazione clicca su

    Comparirà la schermata di login del pannello di amministrazione

    Inserisci nome utente e password (quelli che ti sono stati forniti precedentemente)

    E clicca su

    Una volta collegato ti comparirà la “bacheca” di wordpress

  6. #6
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    4.3. Amministrazione
    Ora ti spiegherò come funziona WordPress e come amministrarlo.
    La schermata di amministrazione di wordpress inizierà con la “bacheca”. Come puoi notare la bacheca contiene links relativi alla scrittura, alla gestione, al design e ai commenti oltre che alle impostazioni, ai plugins e agli utenti.

    Ora ti spiegherò i singoli punti del pannello di amministrazione.
    4.3.1.Scrivi
    Questa primo link permette di effettuare la scrittura di articoli, pagine e links. Ti spiegherò tutto quanto nel dettaglio, funzione per funzione, in modo tale da farti riuscire a capire come funziona questo CMS.
    Cliccando su

    ti verrà permesso di inserire un articolo, una pagina o un link

    Cliccando su

    Si aprirà una pagina contenente diverse caratteristiche da aggiungere all’articolo. Vediamo ora, nel dettaglio, cosa sono e cosa fanno
    Comparirà, come prima cosa, l’editor di testo con, accanto, i pulsanti di salvataggio o di pubblicazione dell’articolo. Sotto comparirà la textbox per i tags

    Comparirà, inoltre, la casella per spuntare la categoria in cui deve essere inserito l’articolo

    Compariranno le opzioni avanzate per interire un riassunto dell’articolo, i link per i trackback

    I campi personalizzati (per i metadati), le spunte per l’inserimento del ping e per permettere i commenti

    L’ultima opzione per l’inserimento dell’articolo è quello che permette di inserire la password in modo tale che solo chi ce l’ha possa visualizzare l’articolo e i commenti




    Se invece clicchi su

    ti verrà permesso di inserire delle pagine (che solitamente non vengono mai cambiate) e comparirà l’editor di testo con la possibilità di salvare (in bozza) o di pubblicare la pagina

    Puoi inserire delle opzioni avanzate come campi personalizzati o permessi di ping e di inserimento commenti

    Puoi inserire la password per la lettura della pagina, di inserire una pagina “madre” (come se una categoria con tante sottocategorie), di poter scegliere con quale template deve essere visualizzato e di selezionare l’ordine che deve avere la pagina (con più pagine possiamo scegliere se deve essere la prima, la seconda ecc ecc)

    Per l’inserimento dei links bisogna cliccare su

    Per poi visualizzare la schermata che ti permetterà di selezionare, gestire, spostare, cancellare, modificare, creare tutti i links che vuoi. Tutto ovviamente suddividendoli per categorie.
    Comparirà la seguente schermata che ti permetterà di inserire un nome al link, il suo indirizzo e la sua descrizione.

    Ti viene data la possibilità di selezionare in quale “categoria”, il link, deve essere inserito

    Puoi scegliere se il link deve aprirsi in un’altra pagina, se deve comparire nella parte alta di una nuova pagina o se deve essere aperta nella pagina in cui ti trovi

    Puoi scegliere il tipo di relazione che deve esserci tra i links

    Oppure puoi scegliere di inserire un link rss mettendo immagine, link RSS ed eventuali note.

  7. #7
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    4.3.2. Gestione
    Questo punto spiegherà come gestire tutto ciò che hai all’interno del blog. Il pulsante per la gestione è questo

    E, cliccandoci su, si apriranno tutte le seguenti funzioni

    In modo tale da poter gestire tutto con estrema semplicità.
    Parto con lo spiegarti la gestione degli articoli. Con questa opzione puoi gestire i tuoi articoli, cercare un articolo tra tutti quelli presenti, cancellarli in massa, ordinarli per data o visualizzarli per categoria.

    Per quanto riguarda le pagine, puoi gestire le pagine, cercare una pagina tra tutti quelle presenti, cancellarli in massa.

    La gestione dei links permette di effettuare diverse operazioni come la cancellazione in massa, la visualizzazione per categoria, l’ordinamento per nome e la ricerca tra tutti i links inseriti.

    La gestione delle categorie permette di cancellare le categorie in massa, di cercarle (se ne hai molte) e di crearne.

    Per creare una nuova categoria clicca su aggiungi nuova in modo da avere questa schermata dove puoi inserire:

    • Il nome della categoria
    • L’abbreviazione della categoria
    • Se deve avere una categoria madre
    • La descrizione della categoria


    La gestione dei tag permette di inserire i tags e di cancellarli in massa

    La gestione categorie link permette di creare e cancellare le categorie che vuoi inserire nel tuo blog.

    Cliccando su Aggiungi nuova puoi inserire una nuova categoria inserendo:

    • Il nome
    • L’abbreviazione
    • La descrizione


    Con Gestione libreria media puoi gestire tutti i file multimediali (audio, video, pdf, doc ecc ecc) cancellandoli singolarmente, in massa o cercando all’interno della lista il file che vogliamo.

    Da Gestione Importa puoi importare gli rss dai più comuni feed RSS dei blog. Solitamente si utilizza se non si ha accesso al database per copiarlo sul nuovo hosting.

    Cliccando su Gestione Esporta puoi esportare i tuoi articoli, le pagine, le categorie e quant’altro hai sul blog.

    4.3.3. Design
    Le impostazioni settabili in questa opzione permettono di gestire tutta la parte grafica del tuo blog. Partendo dal template fino alla scelta dei widgets da utilizzare.
    Clicca su

    E avrai a disposizione queste impostazioni

    Design Temi permette di selezionare il tema che vuoi utilizzare cliccando semplicemente sull’anteprima che viene proposta.
    NB: i template devono essere scaricati e uppati nella cartella /WP-Content/Themes.

    Se scegli Design Widget ti viene data la possibilità di scegliere gli elementi che vuoi nella sidebar (o nelle sidebar, se hai un template con più colonne). Cliccando su Aggiungi, accanto ai widget disponibili, puoi aggiungere nella sidebar corrente ciò che vuoi. Una volta inseriti clicca su Salva le modifiche

    Su Design Editor temi, se hai settato i permessi almeno 755, ti viene permesso di modificare i file php del tema.

    Su Design Immagine e colore della testata ti viene permesso di modificare i colori dell’header del blog.

    Cliccando su Commenti puoi gestire i commenti inseriti sul blog Approvandoli, rifiutandoli, segnandoli come spam o cancellandoli

  8. #8
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    4.3.4. Impostazioni
    Per la gestione delle impostazioni del blog, per scegliere quanti post far visualizzare, se gli utenti devono essere registrati per inviare commenti e per tante altre funzioni dobbiamo cliccare su




    La voce Impostazioni contiene diverse sottocategorie che sono questa

    Partendo da Generale, cliccando sul pulsante

    Puoi accedere a queste impostazioni che permettono di inserire:

    • Titolo blog dove puoi inserire il nome del tuo blog o il suo titolo
    • Motto dove puoi inserire il tuo “slogan”
    • Indirizzo Wordpress dove si trova fisicamente Wordpress
    • Indirizzo del blog dove metterai l’indirizzo dell’index del blog
    • Indirizzo email che non è altro che l’indirizzo email dell’admin
    • Se l’utente può registrarsi o se deve essere registrato per inviare i commenti che ti permette di impostare se l’utente, per inviare i commenti, deve essere registrato o se comunque vuoi che si registri
    • Il ruolo che deve avere l’utente una volta registrato (solitamente sottoscrittore) se vuoi permettere all’utente di creare post (messi in automatico in moderazione con questo gruppo)



    • Il fuso orario in corso dove puoi inserire il fuso orario
    • Il formato dell’ora dove puoi inserire il modo in cui dovrà comparire l’ora
    • Il formato della data dove puoi settare come deve comparire la data
    • Il giorno con cui vuoi iniziare la settimana per la gestione della settimana (solitamente inizia di lunedì)








    Se clicchi, invece, su impostazioni > scrittura

    Puoi gestire tutte le opzioni di scrittura. Nello specifico:

    • Dimensioni box di scrittura ti permette di selezionare da quante righe deve essere composto il box dove andrai a scrivere il tuo articolo (o pagina)
    • Formattazione ti permette di scegliere se rendere le faccine ( :P ) sotto forma di emoticon o meno
    • Categoria predefinita articoli ti permette di inserire, in automatico, gli articoli nella categoria inserita
    • Categoria predefinita link permette di selezionare la categoria in cui devono essere inseriti automaticamente tutti i links del blogroll



    • Protocollo Atom Publishing e XML-RPC, se abilitati, permettono la creazione dei post in remoto.



    • Server di posta serve per inserire l’indirizzo della casella email che ti fornisce il tuo provider
    • Nome login è l’indirizzo email che utilizzi
    • Password permette di inserire la password associata all’email
    • Categoria standard per email premette di selezionare in quale categoria devono essere inseriti gli articoli inviati per email


    Cliccando su

    Puoi impostare le opzioni di lettura da parte dell’utente, come fargli vedere i post, quanti fargliene vedere e tanto altro. Ora ti mostrerò,nello specifica, cosa puoi impostare:

    • Visualizzazione pagina iniziale ti permette di selezionare cosa si deve vedere nella Home Page, se tutti gli articoli, un solo articolo “fisso” oppure una pagina. Su www.cionfs.it/guide-manuali/ ho scelto la lista degli articoli.
    • Le pagine del blog visualizzano al massimo X articoli più recenti permette di selezionare quanti articoli devono comparire per ogni pagina
    • I feed visualizzano X articoli più recenti permette di scegliere quanti sono i feed massimi da inserire
    • Per ciascun articolo in un feed, mostra tutto il testo oppure il riassunto ti permette di selezionare cosa deve comparire.
    • Codifica delle pagine e dei feed permette di inserire il charset che utilizzi





    Cliccando, invece, sul pulsante

    Puoi scegliere i parametri per gli utenti per ogni articolo:

    • Di impostare come predefinito, per gli articoli, ciò che deve essere di default. Quindi puoi scegliere se notificare tutti i blog citati per ogni articolo, permetter i pingback e i trackback o se i commenti devono essere accettati o meno.
    • Se ricevere una e-mail ogni volta che un commento viene inviato e/o messo in coda di moderazione
    • Se vuoi che l’amministratore (tu) approvi ogni singolo commento, se l’autore deve obbligatoriamente inserire l’indirizzo email e/o se vuoi che gli autori di un commento debbano avere un commento già approvato per inserirli in automatico senza essere messi in coda di moderazione



    • Puoi scegliere se mettere in moderazione un commento che ha più di X link presenti



    • Se vuoi contrassegnare in automatico come spam dei commenti che contengono parole specifiche



    • Se vuoi che gli utenti che postano abbiano avatar e che tipo di avatar deve essere



    • Che avatar va caricato in automatico se gli utenti non hanno un avatar personale


    Cliccando su

    Permetti ai motori di ricerca o ai visitatori di poter leggere il blog

    Cliccando su

    Puoi gestire l’url rewrite del blog. L’url rewrite non è altro che la riscrittura dell’indirizzo dei blog, cosa molto gradita ai motori di ricerca. Mi spiego meglio facendoti un esempio. Un motore di ricerca (ad esempio google) è più “attirato” da un indirizzo tipo miosito.it/questo-è-il-mio-sito/ al contrario di miosito.it/id=231. I motori di ricerca, “catturando” l’url riscritto, posizionano meglio il tuo blog.
    Puoi scegliere tra:

    • Predefinito
    • Data e nome
    • Mese e nome
    • Numerico
    • Struttura personalizzata

    Ovviamente consiglio la struttura personalizzata con i campi: %category%/%postname% in modo di avere il nome della categoria e il post. (vedremo meglio questo passo nelle pagine successive)

    Volendo puoi inserire un prefisso personalizzato per l’url inserendo quello che desideri

    L’opzione

    Permette di settare alcuni parametri non presenti nelle altre impostazioni. Ad esempio la cartella dell’upload, la dimensione delle immagini e via dicendo.

    • Puoi inserire l’url dove uppare i files


    Le dimensioni delle immagini (larghezza e altezza) e la dimensione massima di tutto.

    4.3.5. Gestione Plugin

    Le impostazioni che puoi settare in queste opzioni di WordPress permettono di integrare i plugins, ovvero parti aggiuntive, per poter “completare” o “aggiungere” qualcosa in più sul nostro blog.
    Per entrare nei plugin clicca su

    Dove puoi avere la panoramica delle due opzioni di queste impostazioni cioè

    • L’attivazione/Disattivazione dei plugins
    • L’editor dei plugins


    Cliccando su

    Puoi gestire l’attivazione/disattivazione dei plugins. In queste opzioni puoi vedere, alla voce Azione, la dicitura Attiva/Modifica e, quando il plugin è attivo, compare Disattiva. In questa schermata compare Hello Dolly che è il plugin “dimostrazione” che inserisce i dati iniziali di wordpress (il post intitolato Benvenuto su wordpress) mentre Akismet è uno spamblock che permette di bloccare, in automatico, i commenti e i post spam.




    Cliccando su

    Puoi entrare nell’editor dei plugin per modificarli, se hai settato i permessi correttamente, per utilizzarli a tuo piacimento e performarli in base alle tue esigenze

  9. #9
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    4.3.6. Utenti

    Cliccando su

    Puoi accedere al pannello relativo agli utenti e ai loro permessi.
    Cliccando su

    Si aprirà la schermata relativa agli utenti registrati, con nome, indirizzo email, ruolo e il numero di post che hanno.

    Se vuoi aggiungere un altro utente basta scrollare con il mouse verso il basso fino a visualizzare la seguente schermata dove puoi inserire:

    • Nome utente ovvero il suo nick
    • Nome e cognome che sono opzionali
    • L’indirizzo email a cui deve arrivare la notifica di tutto
    • Eventualmente il suo sito web
    • La sua password
    • Il ruolo che ricopre


    Cliccando su Il tuo profilo ti viene permesso di cambiare alcune impostazioni del profilo

    Puoi scegliere il colore del pannello di amministrazione

    Cambiare le impostazioni relative al nome, cognome, username, il nome da visualizzare pubblicamente

    Puoi cambiare l’indirizzo email ed aggiungere informazioni di contatto

    Puoi cambiare la password

    4.3.6.1. Il ruolo utente
    Su wordpress puoi scegliere quale ruolo devono avere gli utenti in fase di registrazione oppure quale ruolo affidargli dopo che si registrano. Questo ti viene permesso in quanto, se hai un blog di tipo collaborativo o se hai un blog con funzione di sito di article marketing o semplicemente vuoi che gli utenti debbano registrarsi per postare commenti, puoi scegliere che “poteri” devono avere.
    I ruoli utente sono complessivamente 5.
    Sottoscrittore
    Amministratore
    Editore
    Autore
    Collaboratore




    Ora ti spiego quali sono le loro funzioni e le loro limitazioni:
    Amministratore: è l’utente con il maggior numeri di permessi. Ha il controllo totale su tutto e può gestire il blog nella sua interezza.
    Editore: è l’utente con poteri limitati rispetto all’amministratore. Non può attivare/modificare i plugin, i temi e non può cancellare gli utenti. Può modificare i post revisionandoli e correggendoli, può modificare e creare le pagine e può gestire i links.
    Autore: è l’utente con poteri limitati rispetto all’editore. Può postare e gestire i suoi post e caricare files. Non può scrivere pagine, non può attivare/modificare i plugins né i temi e non può cancellare/modificare gli utenti.
    Collaboratore: è l’utente con poteri limitati rispetto all’autore. Può fare tutto quello che fa l’utente a livello Autore con l’unica eccezione che non può caricare i files.
    Sottoscrittore: è l’utente con il minor numero di permessi. Può leggere e commentare ma non può fare altro.

    4.3.7. Come eliminare i commenti spam dal database


    Ti capiterà di “segnare come spam” alcuni commenti sul blog. Questi commenti vengono inseriti comunque nel database e ne aumenta le dimensioni. Questi commenti, inutili è dir poco, possono essere rimossi con molta facilità.
    Come prima cosa bisogna accedi a phpmyadmin

    Clicca su SQL

    Si aprirà questa finestra

    Inserisci questa query
    select count(comment_ID), comment_approved from wp_comments group by comment_approved;
    Una volta visualizzata una schermata come questa clicca su Esegui

    Ti comparirà a questo punto questo messaggio

    dove puoi vedere i commenti segnati come spam, in questo caso sono “solo” 3.
    Clicca nuovamente su SQL

    in modo da visualizzare nuovamente questa finestra

    Digita, al suo interno, questo comando
    delete from wp_comments where comment_approved = 'spam';
    in modo da avere una schermata come questa. Clicca su Esegui

    Comparirà questa schermata che ti chiederà conferma della cancellazione dei commenti contrassegnati come “spam”. Clicca su OK

    Ti verrà dato questo messaggio di conferma dell’avvenuta cancellazione dei commenti spam.

    Clicca nuovamente su SQL

    e inserisci questa query
    select count(comment_ID), comment_approved from wp_comments group by comment_approved;
    Una volta visualizzata una schermata come questa clicca su Esegui

    ti verrà mostrata questa schermata dove puoi vedere che i commenti “spam” non ci sono più.



    4.4. Interfaccia utenti


    All’utente comparirà una schermata del blog simile a questa (da notare che il tema è quello di default)




    Il blog è composto dal titolo e dallo slogan del blog come ad esempio questo

    Dai post che compongono il blog, come ad esempio questo

    La sidebar laterale con pagine, categorie, blogroll e tanto altro come di seguito

    L’utente per rispondere ai commenti clicca sui link simili a questo

    E si aprirà una schermata come questa

    Dove puoi leggere il commento inserito ed, eventualmente, inviarne uno tuo. La parte relativa ai commenti degli utenti è questa




    Dove viene chiesto nome (il nick), l’indirizzo email, l’eventuale sito web e il commento da inserire.

  10. #10
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    4.5. Installare e attivare plugin


    Come prima cosa accedi tramite FTP al tuo blog in modo da visualizzare una schermata come questa





    Entra nella cartella dei plugin di wordpress che si trova in wp-content>plugins





    Trascina il plugin che desideri installare in questa cartella in modo da avere una situazione come questa



    Adesso accedi ai plugins del tuo blog in modo da visualizzare una pagina come questa





    Spostandoti più sotto vedrai i plugins non attivi. Clicca su Attiva per attivare il plugin





    A questo punto il plugin appena attivato comparirà tra i plugins attivi



Tag per Questa Discussione
Articoli consigliati
Permessi di Scrittura
  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •