+ Rispondi alla Discussione
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 26
  1. #11
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    4.5.1. Plugins consigliati
    Di seguito ti consiglierà dei plugins che potrebbero risultati utili per il tuo blog creato con wordpress. Ti spiegherò come impostarli per farli “rendere” al meglio.
    4.5.1.1. reCaptcha
    Avendo un blog creato con WordPress avrai sicuramente avuto a che fare con i commenti spam. Se poi preferisci non metterli in moderazione e farli comparire subito lo spam potrebbe essere un problema. Solitamente si utilizza Akismet o SpamKarma ma alcuni commenti “buoni” potrebbero finire inavvertitamente nello spam. In questo caso ti verrà in aiuto il plugin reCaptcha che risulta essere ottimo per i commenti.
    Una volta effettuato l’upload attiva il plugin in modo da avere un risultato come questo

    A questo punto ti comparirà in alto questa scritta

    Dove ti viene indicato che devi inserire le key necessarie per far funzionare il plugin. Clicca su “enter your reCAPTCHA API key” per ritrovarti sul sito di reCaptcha 
    Una volta registrato al sito visualizzerai questa schermata

    Clicca su My Account e dopo su My Sites per visualizzare questa schermata

    Clicca su Add a New Site per poter inserire il sito ed una volta inserito clicca su Create Key




    Ti comparirà, a questo punto, la pagina con la chiave pubblica e quella privata

    Annota queste chiavi e vai sul tuo blog. Clicca su

    E dopo su

    In modo da visualizzare questa pagina

    Inserisci la chiave pubblica e quella privata e clicca su Update Options

    Una volta installato, andando sull’interfaccia utente, quando l’utente vorrà inserire un commento dovrà inserire il reCaptcha per poter farlo visualizzare altrimenti verrà messo in spam

    4.5.1.2. Contact Form
    Farti contattare da chi visita il tuo blog può essere, oltre ad un metodo per rapportarti con gli altri e far uscire nuove collaborazioni, anche un modo per migliorare e crescere nello scrivere. Gli utenti potrebbero suggerirti qualcosa, riportarti degli errori, offrirti lavoro ;-) e tanto altro. Effettua l’upload del plugin WP-Contact-Form ed attivalo fino ad ottenere questa schermata

    Una volta attivato vai in

    E subito dopo clicca su

    Ti comparirà questa schermata dove potrai impostare tutto come meglio desideri

    Ecco cosa sono le opzioni richieste:
    E-mail Address: il tuo indirizzo email
    Subject Line: cosa ti deve comparire nell’oggetto quando ti viene inviata la mail (ad esempio “Contatto dal blog” o similari)
    What is your challenge question?: è la domanda antispam
    Correct response: è la risposta alla domanda antispam
    Success Message: è la scritta che compare all’utente quando il messaggio viene inviato correttamente
    Error Message: è la scritta che compare all’utente quando qualche campo non viene inserito (come indirizzo email o nome)
    Copy Option: se si vuole permettere all’utente di ricevere una copia di ciò che ha inviato
    Una volta impostato il tutto basterà creare una pagina con, all’interno, questa riga
    %%wpcontactform%%

  2. #12
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    4.5.1.3. TinyMCE Advanced
    Quante volte, utilizzando l’editor standard di WordPress, ti sei detto “è troppo basilare e voglio più funzioni”? Rispondo io per te: tante volte ;-)
    Questo plugin che sto per suggerirti credo ti risulterà molto utile per le tante funzioni che contiene. Una volta scaricato TinyMCE Advanced uppalo ed attivalo fino ad ottenere questo

    Ora vai su

    E seleziona

    A questo punto ti comparirà questa schermata

    Dove ti verrà mostrato l’attuale editor e tutte le funzioni che puoi aggiungere. Aggiungi le funzioni che ti interessano trascinando i pulsanti di sotto sull’editor di sopra fino ad ottenere ciò che vuoi. Eccoti un esempio







    Una volta impostato tutto come desideri clicca su Save Changes e, nel momento in cui andrai a scrivere un post, ti comparirà un editor come questo dove ci saranno tutti i pulsanti aggiunti da te.

  3. #13
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    4.5.1.4. Post Layout
    Ora ti spiego come puoi guadagnare con Google Adsense sul tuo blog utilizzando il plugin Post Layout.
    Una volta installato ed attivato questo plugin puoi gestirlo tranquillamente dalle tue impostazioni. Avrai una visualizzazione simile a questa





    Clicca su





    E potrai visualizzare le impostazioni di Post Layout. Principalmente puoi inserire gli annunci adsense:





    Nella home e nelle categorie prima e dopo il post





    Nei post inserendo adsense prima, dopo e nel break del post.



    Prima e dopo la pagina.





    Dopo il form dei commenti e/o dopo l’ultimo commento.


    Ecco alcuni esempi:


    Prima e dopo il post





    Prima e dopo la pagina





    Nella home/categorie





    Dopo il primo commento





    Sotto la textbox per i commenti



    4.5.1.5. Maintenance Mode
    Quando si devono eseguire aggiornamenti, cambi di template sostanziali e altro ancora, è bene farlo in modo tale che, se hai molto traffico, gli utenti non possano riscontrare errori. In questo caso ti viene in aiuto il plugin Maintenance Mode che ti permette di inserire un messaggio sulla home page del blog in modo tale da avvisare i visitatori che ci sono “lavori in corso”.
    Una volta scaricato ed effettuato l’upload del plugin attivalo in modo da visualizzare questo messaggio







    Una volta attivato vai su

    E dopo su

    In modo da visualizzare questa schermata

    In questa opzione è possibile settare l’attivazione o meno del plugin, il titolo e il messaggio da far visualizzare agli utenti. E’ possibile, anche,permettere l’accesso a diverse cartelle/sottocartelle per far scaricare, ad esempio, prodotti o altro materiale.
    Una volta attivato il messaggio che comparirà ai visitatori sarà come questo




  4. #14
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    4.6. Come installare e attivare un tema
    Come prima cosa accedi tramite FTP al tuo blog in modo da visualizzare una schermata come questa



    Entra nella cartella dei temi di wordpress che si trova in wp-content>themes





    Trascina il tema che desideri installare in questa cartella in modo da avere una situazione come questa





    Ora vai in Design>Temi per visualizzare una schermata simile a questa





    Clicca sul tema che vuoi installare per far aprire questa schermata per vedere l’anteprima.





    Se ti piace clicca in alto a destra su





    Subito dopo potrai vedere il tema in uso e correttamente attivato



    4.7. Feed RSS


    I Feed RSS sono dei file generati automaticamente dal blog e permettono, agli utenti che li utilizzano, di sapere quando il tuo blog viene aggiornato senza venire sul tuo sito.
    Tu mi dirai: ma a che servono? Mi portano via gli utenti?!?! E io ti dico di no  Se un utente utilizza il feed rss del tuo blog significa che è interessato ;-)


    Puoi stare comunque tranquillo perché nei feed non vengono riportati interi articoli ma solo una breve descrizione che, se interessa all’utente, porterà il lettore a venire a visitare il blog. Bello vero? 


    Per attivare i feed sul tuo blog hai due possibilità:

    • Utilizzare i Feed RSS di WordPress
    • Utilizzare FeedBurner



    Per FeedBurner basta andare sul sito e registrarsi. Il sito di feedburner comparirà così



    Una volta loggato clicca su



    E ti comparirà una schermata come questa



    Inserisci il link del tuo blog e premi Next

    A questo punto ti viene chiesto che tipo di RSS vuoi:



    • Rss 2.0
    • Rss 0.98
    • Atom 0.3



    Una volta selezionato quello che preferisci (ad esempio gli RSS 2.0)





    premi su next





    Ti viene chiesto, a questo punto, quale deve essere l’url per i tuoi feed.

    Una volta selezionato l’url che vuoi premi su



    A questo punto abbiamo il nostro link con il feed





    A questo punto non dobbiamo fare altro che integrare il link di feedburner nella nostra sidebar 


    4.8. Feed per categoria


    E se invece volessi i feed per ogni categoria che hai creato come questo?





    La cosa è fattibilissima modificando qualche linea di codice del nostro template. Entra, tramite FTP, sul tuo sito. Entra nella cartella WP-Content>Themes> Default (se hai scelto di utilizzare un altro template devi selezionare quello )

    Trova il file sidebar.php e scaricalo



    Una volta scaricato aprilo e visualizza il codice



    Cerca wp_list_categories p wp_list_cats.





    E sostituiscilo con questo codice


    <?php wp_list_cats('feed_image=http://dominio.it/percorso/feed-icon.gif&feed=XML Feed&optioncount=1&children=0'); ?>


    In modo da avere questo





    Dove, ovviamente, con http://dominio.it/percorso/feed-icon.gif s’intende il tuo dominio, con il percorso in cui si trovano le immagini per i feed.


    Ora ti spiego cosa hai inserito:



    • feed_image= http://dominio.it/percorso/feed-icon.gif: questo parametro permette di specificare che vuoi inserire l’icona per il feed in ogni categoria
    • feed=XML Feed: questo parametro ti permette di avere i titoli e le descrizioni in formato XML per i feed
    • optioncount=1: indica che ci deve essere il conteggio per il numero di post presenti nella categoria. Se ad esempio in una categoria hai scritto 10 articoli comparirà (10) accanto al nome della categoria. Se metti optioncount=2 non comparirà nulla.
    • children=0: indica se vuoi inserire il conteggio per le sottocategorie o meno.



    Il risultato sarà questo:



  5. #15
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    4.9. Aggiornare Wordpress



    Se hai una versione “obsoleta” di wordpress è necessario l’aggiornamento per risolvere alcune falle di sicurezza, i cosiddetti BUGS. WordPress ti segnala eventuali aggiornamenti di versione indicandotelo nella bacheca del tuo blog in questo modo




    Effettua il download della versione di wordpress più aggiornata ed effettua l’upload nelle cartelle che si trovano in remoto

    Una volta effettuato l’upload basterà andare sul tuo indirizzo per fare l’upgrade.

    Ovviamente devi mettere www.www.sitoesempio.it/cartelladelblog/wp-admin/upgrade.php
    Una volta fatto l’upgrade otterrai questo messaggio

    E cliccando su Continua tornerai al tuo blog


    5. Ottimizzare il blog per i motori di ricerca



    Il posizionarsi tra i primi risultati con un blog sembra, per alcuni, cosa molto difficile. Questo non è assolutamente impossibile. Ottimizzando wordpress, iscrivendolo nelle web directory, facendo article marketing, comunicati stampa e tante altre cose è possibile avere un po’ di visibilità. La caratteristica principale per posizionarsi è il contenuto. Quindi per posizionarsi bisogna postare, postare, postare e ancora postare :-)
    Ultima modifica di themonster; 20-11-2008 alle 19: 52

  6. #16
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    5.1. Tag Title e del Meta Description



    Partiamo con l’ottimizzazione di wordpress per poter essere “in regola” con quello che vuole il motore di ricerca. Per wordpress esiste un plugin, All In One Seo, che permette di ottimizzare il Tag Title e il Meta Description del tuo blog.
    Come prima cosa, una volta uppato il plugin, vai sul tuo blog alla voce plugin dove visualizzeremo questo

    Come puoi vedere All in One Seo Pack è presente

    Cliccando su Attiva avrai una situazione come questa dove potrai vedere il plugin attivo

    Clicca su

    Dove puoi vedere che All in one seo è presente

    Clicca su

    Si aprirà a questo punto la finestra di configurazione di questo plugin.

    Le voci del plugin permettono :
    1. di inserire il titolo della Home Page
    2. di inserire la descrizione della Home Page
    3. di inserire le keyword della home page
    4. di settare la riscrittura dei titoli attiva o meno

    5. di scegliere come deve comparire il titolo del post (tag title) in base ai seguenti criteri:

    • %blog_title% - Il titolo del blog
    • %blog_description% - La descrizione del blog
    • %post_title% - Il titolo originale del post
    • %category_title% - La (principale) categoria del post
    • %category% - Alias per %category_title%
    • %post_author_login% - This post’s author’ login
    • %post_author_nicename% - This post’s author’ nicename
    • %post_author_firstname% - This post’s author’ first name (capitalized)
    • %post_author_lastname% - This post’s author’ last name (capitalized)

    consiglio di mettere solo %category% e %post_title%
    6. di scegliere come deve comparire il titolo della pagina (tag title) in base ai seguenti criteri:

    • %blog_title% - Il titolo del blog
    • %blog_description% - La descrizione del blog
    • %page_title% - Il titolo originale della pagina
    • %page_author_login% - This page’s author’ login
    • %page_author_nicename% - This page’s author’ nicename
    • %page_author_firstname% - This page’s author’ first name (capitalized)
    • %page_author_lastname% - This page’s author’ last name (capitalized)

    consiglio di mettere %blog_title% seguito da %page_title%
    7. di scegliere come deve comparire il tag title della categoria in base ai seguenti criteri:

    • %blog_title% - Il titolo del tuo blog
    • %blog_description% - La descrizione del tuo blog
    • %category_title% - Il titolo originale della categoria
    • %category_description% - La descrizione della categoria

    quì consiglio di mettere %category_title% seguito da %blog_title%
    8. di scegliere come devono comparire i titoli nell’archivio in base ai seguenti criteri:

    • %blog_title% - Il titolo del tuo blog
    • %blog_description% - La descrizione del tuo blog
    • %date% -Il titolo originale del titolo dell’archivio dato da wordpress, ad esempio “2007″ o “2007 August”

    per questa opzione consiglio di mettere %date% seguito da %blog_title%
    9. di scegliere come devono comparire i tag title dei tags in base ai seguenti criteri:

    • %blog_title% - Il titolo del tuo blog
    • %blog_description% - La descrizione del tuo blog
    • %tag% - Il nome del tag

    in questa opzione sarebbe bene inserire %tag% seguito da %blog_title%
    10. di scegliere come deve comparire il tag title per la ricerca in basei ai criteri:

    • %blog_title% - Il titolo del tuo blog
    • %blog_description% - La descrizione del tuo blog
    • %search% - Cosa è stato cercato

    in questo caso sarebbe bene inserire %search% e basta in quanto i criteri di ricerca variano sempre
    11. di scegliere come deve comparire la descrizione delle pagine in base a:

    • %blog_title% - Il titolo del tuo blog
    • %blog_description% - La descrizione del tuo blog
    • %description% - La descrizione originale come è determinata dal plugin, ad esempio il riassunto se è stato inserito o se è stato generato automaticamente.
    • %wp_title% - Il titolo originale di wordpress, ad esempio post_title per i post

    in questo caso è bene mettere solo %description%
    12. di scegliere quale deve essere il messaggio, nel tag title, per i messaggi di pagina non trovata in base a questi criteri:

    • %blog_title% - Il titolo del tuo blog
    • %blog_description% - La descrizione del tuo blog
    • %request_url% - Lo URL originale, come “/url-che-non-esiste/”
    • %request_words% - Lo URL in una forma umanamente leggibile, come “URL Che Non Esiste”

    ovviamente in questa opzione inseriamo “Spiacenti ma la pagina indicata in” %request_url% “non è più disponibile”
    13. di scegliere se far comparire il numero di pagina o meno nel tag title in base al criterio:

    • %page% - The page number

    dove, ovviamente, inseriamo %page%

    14. di scegliere se vogliamo che le nostre categorie siano incluse nel meta del post
    15. di scegliere se vogliamo inserire il noindex nelle categorie
    16. di scegliere se vogliamo il noindex per gli archivi
    17. di scegliere se vogliamo il noindex per i tags
    18. di scegliere se vogliamo la generazione automatica della descrizione qualora non la inseriamo

    19. di aggiungere i meta tags aggiuntivi per ogni post
    20. di aggiungere i meta tags aggiuntivi per ogni pagina
    21. di aggiungere i meta tags aggiuntivi per la home page
    22. di salvare un file di log per gli errori

    Dopo aver settato tutto come più ti piace clicca su Aggiorna le opzioni.
    Ovviamente, per poter sfruttare questo plugin, devi inserire il titolo, la descrizione e i tags nei post che scrivi. Nel post compariranno le seguenti parti aggiuntive

  7. #17
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    5.2. Url-Rewrite
    Altro passo importante per ottimizzare il blog è l’url-rewrite. In wordpress, gli url riscritti, vengono chiamati permalink e sono molto graditi ai motori di ricerca. Vediamo ora come riscrivere i nostri url.
    Vai nelle impostazioni alla voce permalink in modo da visualizzare la seguente schermata

    Dove puoi optare per l’url rewrite:

    • Predefinito con il solo ID del post
    • Data e Nome dove viene inserita la data di creazione (anno, mese e giorno), seguito dal nome del post
    • Mese e Nome dove viene inserita la data di creazione (anno e mese), seguito dal nome del post
    • Numerico dove viene inserito un numero (corrispondente all’ID del post)
    • Struttura personalizzata dove puoi divertirti e settare il rewrite come vuoi

    Ovviamente tra tutti questi metodi di rewrite ti consiglio di utilizzare la struttura personalizzata

    Puoi scegliere cosa far comparire tra:
    %year% : inserisce l’anno in cui è stato creato il post
    %monthnum% : inserisce il mese in cui è stato creato il post
    %day% : inserisce il giorno in cui è stato creato il post
    %hour% : inserisce l’ora in cui è stato inserito il post
    %minute% : inserisce i minuti in cui è stato creato il post
    %second% : inserisce i secondi in cui è stato creato il post
    %postname% : inserisce il nome del post (solitamente è il titolo)
    %post_id% : inserisce l’ID del post
    %category % : inserisce la categoria in cui è stato inserito il post
    %author% : inserisce il nome dell’autore
    Ovviamente, per avere un’ottimizzazione perfetta, è consigliabile inserire la categoria e il nome del post. Puoi optare per due soluzioni:

    • Permalink normali con /%category %/%postname%


    Dove avrai un risultato del genere

    Con il post in questo modo


    • Permalink in html con struttura /%category %/%postname%.html

    Dove hai questo risultato

    E il post visualizzato in questo modo

    Per posizionarsi bene, a parte queste semplici “regolette”, hai a disposizione strumenti molto potenti come le web directory, i siti di article marketing, i siti di comunicati stampa, gli aggregatori RSS online, i links. Delle piccole liste di questo tipo le puoi trovare negli appendici.
    5.3. Il file Robots.txt
    Altro fattore importante, per poter decidere cosa far vedere e cosa meno ai bot (software che passa dal sito e immagazzina tutti i dati che ci sono) dei motori di ricerca la visualizzazione e l’immagazzinamento del tuo sito, è quello di inserire un file denominato robots.txt. Per questo file hai due possibilità:

    • Metterlo a mano tramite FTP
    • Inserirlo utilizzando un plugin di Wordpress



    In questa guida ho optato per la seconda soluzione poiché è presente un potentissimo plugin che ti permette di gestire tutto direttamente dal tuo pannello di amministrazione. Questo plugin si chiama KB-Robots.txt.
    Dopo aver trasferito questo plugin, tramite FTP, sul tuo dominio vai nel pannello dei plugin dove puoi vedere che KB-Robots.txt è presente e disattivato.

    Clicca su Attiva per attivarlo

    Una volta attivato comparirà tra i Plugin Attivi



    Clicca ora su





    In modo da visualizzare questa schermata



    Clicca su

    In modo da avere questa schermata



    Dove andrai ad inserire, uno per uno, i nomi dei bot che vogliamo abilitare/disabilitare sul nostro blog. Puoi anche permettere a tutti di passare, senza alcun problema.
    Ecco come impostare il file Robots.txt:


    Per disabilitare tutti i bot basta inserire


    User-agent: *
    Disallow: /


    Per abilitare tutti i bot basta inserire


    User-agent: *
    Disallow:


    Per disabilitare un bot specifico basta inserire


    User-agent: Nomebot
    Disallow: /


    Per abilitare un bot specifico basta inserire


    User-agent: Nomebot
    Disallow:
    Per disabilitare i bot in una cartella specifica basta inserire


    User-agent: *
    Disallow: /nomecartella/

  8. #18
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    5.4. Similar Post (post simili)


    Un altro metodo per posizionarsi è quello di associare i post simili. Questo serve più che altro per spingere i bot a visitare altre pagine e di conseguenza una struttura più ramificata e completa.
    Ad esempio se ho un post che parla di me e dei miei hobbies, con questo plugi, posso far comparire altri post che parlano dei miei hobbies in modo da collegarli. Avendo altri link nel post il normale visitatore è “incuriosito” a visitarli. Perché i bot dei MdR non dovrebbero? ;-)
    Per questa idea ci viene in aiuto Similar Posts, un plugin di wordpress che permette di correlare gli articoli simili in automatico.
    Per l’installazione di Similar Posts è necessario avere installato il plugin Post-Plugin Library per farlo funzionare correttamente. Una volta uppato tutto ed attivato devi inserire il codice php <?php similar_posts(); ?> nella pagina dove vuoi che compaiano i post correlati. Io ad esempio l’ho inserito nel file single.php


    Andando sulle impostazioni noterai che il plugin Similar post è stato inserito in modo da poter settare tutte le sue opzioni

    Cliccando su

    Hai la possibilità di impostare diverse cose per questo plugin. Si può vedere dal suo menù interno



    Alla voce General ci compariranno tutte queste opzioni che permettono di:

    • Impostare quanti post devono essere correlati
    • Il numero di post che devono essere “saltati” dalla correlazione
    • Se vuoi una password per i post correlati
    • Se vuoi mostrare i post correlati anche nelle pagine
    • Se vuoi mostrare, oltre i link, anche gli allegati
    • Quali tipi di post vogliamo far visualizzare (pubblicati, privati, abbozzi, non ancora pubblicati)
    • Se vuoi ignorare i post che non hanno un minimo di X mesi, giorni, anni
    • Se vuoi escludere il post che stiamo visitando dai post correlati
    • Se vuoi che i post siano appartenenti tutti alla stessa categoria
    • Se vuoi una correlazione anche per tags
    • Se vuoi una correlazione per autore




    All’opzione Output puoi:

    • Scegliere in che formato deve comparire il link
    • Il testo o il codice prima e dopo il link
    • Cosa deve comparire se non ci sono articoli correlati
    • Il testo e/o il codice che si deve trovare tra i links
    • L’ordine di visualizzazione




    Alla voce Filters puoi scegliere:



    • I post da includere/escludere
    • Gli autori da includere/escludere
    • Le categorie da includere/escludere
    • I criteri di filtraggio






    Cliccando su Other potrai impostare altri criteri di ricerca per associare i posts:



    • L’importanza del contenuto, del titolo e dei tags
    • Il numero massimo di parole necessarie per l’associazione
    • Il metodo di selezione



    E tante altre impostazioni non molto importanti



    5.5. L’Article Marketing e i Comunicati Stampa: fai conoscere il tuo blog!


    L’article marketing è una forma di pubblicità che ti permette di promuovere, mediante articoli pubblicati su siti dedicati, il tuo blog.
    Ti chiederai: e a che mi serve fare article marketing? Domanda più che giusta. Io ti rispondo che facendo article marketing puoi:



    • Generare traffico diretto verso il blog




    • Gestire la tua reputazione online




    • Incrementare la tua link popularity (popolarità)



    Come ti ho accennato prima, l’article marketing, viene solitamente fatto su siti dedicati che aiutano a “spingere” il tuo blog. L’obiettivo dell’article marketing è di far risalire a te tramite quello che viene scritto.
    Tutti i siti che permettono di fare article marketing vengono indicizzati dai motori di ricerca e di conseguenza viene indicizzato l’articolo che hai scritto. Una volta indicizzato ed avuto il traffico sull’articolo una buona parte degli utenti arriverà a te e aumenterà la tua popolarità in rete.


    I comunicati stampa vengono quasi sempre confusi con l’article marketing. Sappi che sono due cose completamente diverse. Mentre l’article marketing è un vero e proprio articolo che, più o meno, riassume tutto quello che c’è sul tuo blog, i comunicati stampa servono per “comunicazioni extra” proprio come i comunicati stampa giornalistici.
    Solitamente vengono utilizzati per segnalare una novità, un cambio di template, una nuova funzione ecc ecc.

    5.6. I Social Bookmarking


    Altra importante e utile risorsa per avere dei link in ingresso è l’utilizzo dei social bookmarking.
    I bookmarking sono ciò che è preferito dagli utenti e che si vuol far conoscere agli altri. Faccio un esempio. Se io trovo un articolo interessante su un blog lo inserisco anche nel mio blog/forum/sito in modo che gli utenti che mi vengono a visitare possano leggerlo in quanto lo ritengo interessante. Ecco, i social bookmarking, funzionano più o meno così 


    Un ottimo plugin per wordpress che permette di inserire i social bookmarking è Social BookMarking Reload.
    Una volta scaricato e uppato attivalo dai plugin di wordpress e, andando nella impostazioni, potrai gestirlo come meglio crediamo.
    Una volta entrato nelle impostazioni visualizzerai questa schermata nella parte superiore



    Clicca su



    Una volta entrato avrai d’avanti questa schermata che ti permetterà di settare il modo in cui devono apparire i social bookmarking e come devono essere.
    Puoi:

    • Scegliere se i links dei social devono aprirsi su una nuova pagina
    • Cosa deve comparire sopra i social
    • Cosa deve comparire per i social
    • Cosa deve comparire per l’aggiunta ai social
    • Su quante linee devono comparire i social
    • Se vuoi visualizzare i social nei post e/o nelle pagine e/o in entrambi






    Inoltre puoi selezionare quali social devono comparire nei post spuntandoli semplicemente. Ecco i social attuali



    Una volta inseriti nel post comparirà questo


    Ultima modifica di LucaMago; 07-02-2014 alle 17: 09

  9. #19
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    5.7. Lo scambio link


    Girando per la rete noterai che molti hanno un blogroll nel proprio blog. Spesso lo chiamano in modo differente ma non c’è alcuna differenza. Questo è un esempio di blogroll.





    Ti chiederai il motivo per cui ti parlo dei blogroll. La risposta è semplice: servono per lo scambio link. Per scambio link intendo un “do ut des” o meglio un “io linko te e tu linki me”. Questa “tecnica” viene solitamente utilizzata erroneamente facendo scambio link con chiunque capiti a tiro e/o che propone scambio link. Questo è assolutamente sbagliato. Uno scambio link di questo tipo è inefficace. Se vuoi fare una cosa del genere devi trovare siti affini e/o a tema con il tuo.
    Prendi ad esempio cionfs.it. Ecco uno screenshot in cui potrai vedere, tranne qualche eccezione di siti amici (e per amici intendo amici amici e che gestisco ;-) ), troverai tutti siti affini/simili a quello mio.





    Uno scambio link di questo tipo è, solitamente, gradito ai motori di ricerca in quanto se un sito “forte” linka il tuo (ipotizzando che sia giovane e messo in piedi da poco) viene visto in modo differente.


    Esempio: apro un blog che parla di birre e vengo linkato dal sito di una multinazionale che produce birre. I motori di ricerca daranno al tuo blog un “peso” maggiore nelle ricerche in modo da farti comparire molto più sopra in quanto qualcuno di “autorevole” ha un link verso di te e di conseguenza ti ritiene valido.


    Ora ti spiegherò come inserire i link nel tuo blog. Una volta effettuato l’accesso vai in Gestione>Link.





    In modo da visualizzare questa pagina



    Clicca su





    E si aprirà questa finestra.



    Dove protrai inserire:

    • Nome: cosa comparirà per il link. Ad esempio: cionfs.it dove cionfs.it è il nome.
    • Indirizzo web: dove inseriremo il link del sito. Ad esempio: www.cionfs.it è il link.
    • Descrizione: solitamente non viene utilizzata da nessuno ma è molto importante. Ad esempio:




    E il risultato “pubblico” sarà questo:





    Ricorda che i motori di ricerca adorano le descrizioni ;-)

  10. #20
    Utente moscio
    Points: 3,925, Level: 9
    Level completed: 31%, Points required for next Level: 625
    Overall activity: 11.9%
    Achievements:
    SocialVeteranTagger First Class1000 Experience Points
    L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Genere
    Maschio
    Messaggi
    93
    Punteggio
    3,925
    Livello
    9
    Credits
    64,349
    Depositati
    0
    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 Volte in 0 Post
    6. Le Statistiche con Google Analytics


    Visualizzare l’andamento del proprio blog è una parte fondamentale quando si è sul web. In questo caso ti viene aiuto una risorsa gratuita come Google Analytics che ti permette di monitorare tutto quello che succede sul tuo blog come ad esempio da dove arrivano le visite, con quali parole, browser utilizzato dai visitatori e tanto altro.


    6.1. Come creare un codice per il monitoraggio e inserirlo nel blog


    Dopo esserti registrato l’account su Google collegati in modo da poter visualizzare questa pagina





    Dopo vai su questo indirizzo





    E ti si presenterà questo





    Inserisci la password e premi su Accedi





    Subito dopo ti comparirà la pagina vera e propria per la registrazione su Google Analytics





    Concentrandoti su questa parte della finestra clicca su Registrati





    Ti viene chiesto, a questo punto, di registrare un dominio da monitorare (per le statistiche :-D) per effettuare la registrazione dell’account





    Ad esempio registriamo cionfs.it





    Premi su Continua, una volta inseriti i dati relativi al tuo dominio, e ti comparirà la schermata dove dovrai mettere nome, cognome, numero di telefono e paese.





    Una volta inseriti premi su Continua





    Ti comparirà, a questo punto, l’accettazione del contratto.





    Una volta letto spunta la casella puoi cliccare su Crea un nuovo account, che si trova sotto il contratto





    A questo punto ti verrà fornito il codice di monitoraggio del sito che hai inserito prima





    Prendi questo codice e incollalo nel file footer.php del template che stai usando, prima del tag </body>









    Salva il tutto e fai l’upload del file footer.php

Tag per Questa Discussione
Articoli consigliati
Permessi di Scrittura
  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •